Un leggerissimo calo del numero di casi corona e del numero di ricoveri | interni

L’Istituto nazionale di sanità pubblica e ambiente (RIVM) ha ricevuto 16.564 segnalazioni di test positivi negli ultimi sette giorni. È l’8% in meno rispetto alla settimana precedente, quando c’erano poco più di 18.000 conferme di infezione. Non è noto quale percentuale di persone sia risultata positiva alla vaccinazione in tutto o in parte.

Le denunce di Corona sono state così gravi in ​​408 persone che sono state portate in ospedale. Di questi, 90 sono finiti in terapia intensiva. È il numero più basso di estrazioni in un mese. La scorsa settimana il RIVM ha registrato 421 ricoveri, di cui 115 in terapia intensiva.

E l’Organizzazione internazionale per la sanità pubblica e la virologia ha appreso che 42 pazienti con corona sono morti a causa dell’infezione. Si tratta principalmente di persone con più di 80 anni. La scorsa settimana erano 46.

numero di riproduzione

Il numero di riproduzioni è leggermente aumentato e ora si attesta a 0,92. Ciò indica che l’epidemia è quasi stabile e il numero di nuovi casi sta diminuendo molto lentamente. Questo numero significa che un gruppo di cento pazienti con corona ne infetta altri 92 che trasmettono il virus ad altri 85, che a loro volta ne infettano altri 78. Il numero è fermo da tempo intorno allo 0,7, ma venerdì scorso è salito a 0,87. Il numero si riferisce sempre alla situazione di due settimane fa, perché i numeri più recenti non sono ancora abbastanza affidabili.

GGD Test Streets ha fatto meno test, ma ha rivelato lo stesso numero di nuovi casi. Di conseguenza, la percentuale di test positivi in ​​quei siti è salita al livello più alto in quasi un mese. Nel 14,6 percento dei test si è rivelato essere il coronavirus, rispetto al 12,9 percento della settimana precedente.

READ  Ritorno extra su buone notizie

Proprio come la scorsa settimana, la maggior parte delle persone è stata infettata da un compagno di stanza o da un visitatore. Si scopre anche che il congedo è una fonte importante. La maggior parte dei vacanzieri risultati positivi al virus si è recata in Spagna, Grecia o Francia, ma il numero di persone sospettate di essere infette in Turchia o in Marocco continua ad aumentare.

Dall’inizio dell’epidemia, poco più di 1,9 milioni di persone nei Paesi Bassi sono risultate positive. Tra questi, quasi 188.000 persone lavorano nell’assistenza sanitaria e più di 84.000 persone lavorano nell’istruzione e nell’assistenza all’infanzia. È certo che quasi 18.000 persone sono morte a causa del virus. I numeri reali sono più alti.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24