Un padre vendicativo uccide “l’amante” della figlia diciannovenne dopo averlo venduto a una banda di prostituzione | All’estero

Un americano potrebbe finire in prigione per anni con l’accusa di aver ucciso il fidanzato della figlia diciannovenne. Si dice che il 60enne John Eisenman sia stato ucciso con la forza bruta dopo aver sentito che il ragazzo aveva venduto la figlia allora minorenne a un giro di prostituzione per $ 1.000, ha annunciato la polizia locale in un comunicato stampa. L’indagato ha confessato.




Eisenman ha appreso nell’ottobre dello scorso anno che sua figlia era stata vittima della tratta di esseri umani nell’area di Seattle. Il padre ha ricevuto informazioni che il ragazzo di sua figlia, il diciannovenne Aaron Sorenson, era coinvolto nelle pratiche del fidanzato e potrebbe essere stato coinvolto nella sua scomparsa. L’uomo è riuscito a salvare la figlia ea riportarla alla casa dei genitori.

si volta con rabbia

Eisenman, che si contorceva ancora di rabbia, seppe un mese dopo che l’amica di sua figlia si sarebbe trovata in un certo posto. Ha aspettato il ragazzo e l’ha subito accusato di aver abusato di sua figlia. Durante il confronto, Eisenman ha rapito il presunto amante, l’ha legato e messo nel bagagliaio di un’auto.

Eisenman ha poi aggredito il ragazzo colpendolo alla testa con un blocco di cemento e pugnalandolo più volte con un coltello. L’adolescente è morto sul luogo delle ferite riportate. Dopo l’omicidio, Eisenman si è recato in una zona remota e ha lasciato l’auto con il corpo ancora all’interno.

L’auto è rimasta in quel luogo per quasi un anno, fino a quando uno sconosciuto ha spostato l’auto, non sospettando della presenza di un cadavere in avanzato stato di decomposizione. Quando l’auto si è schiantata qualche tempo fa, si diceva che il ragazzo fosse stato ritrovato. “Hanno fatto una scoperta scioccante”, ha detto la polizia. Secondo i media americani, il ragazzo è stato ammanettato e aveva un nastro adesivo sulla bocca. Il danno alla pelle indica che è stato pugnalato più volte con un oggetto appuntito.

READ  Il magro Kim Jong Un ci spezza il cuore | all'estero

vicino

Eisenman inizialmente ha affermato che la sua Honda Accord verde del 1991 era stata rubata alla sua fidanzata, ma è stato arrestato alla fine del mese scorso dopo che era stata emessa una dichiarazione d’accusa contro di lui. È stato il suo vicino, che gli ha rivelato il suo grande segreto, che è andato alla polizia.

Il padre americano, che non ha precedenti penali e non è noto alla polizia, è ora accusato di omicidio ed è trattenuto fino al processo. Contro di lui è stata emessa una cauzione di un milione di dollari. Così i simpatizzanti hanno avviato una campagna di crowdfunding per la quale sono stati raccolti più di $25.000 (più di 21.000 euro).

La vittima del manifesto scomparso. © Polizia

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24