Vavenar sul suo soggiorno in Italia: “Uso ancora…

In conversazione con Harald Wapenar FC Utrecht TV Ripensando al suo periodo in Italia. Trae ancora beneficio dalle cose che ha imparato lì.

L'ex portiere era sotto contratto con l'Udinese per la stagione 1998/99. Tuttavia, lì ha giocato solo due partite. Anche lì ha avuto alcune difficoltà iniziali. “Il mio anno in Italia all'inizio è stato molto difficile, c'erano diverse cose a cui non ero abituato. Era super offensivo. La cosa più importante è che sto ancora ampliando la mia formazione. Si chiama Zamba e non è stato così” All'inizio non andrà bene.

Ma ha imparato molto in quell'anno all'Udinese. “Probabilmente ero un po' più cauto nell'uno contro uno. Grazie a lui ho iniziato a colpire le palle con le mani in avanti. A volte anche scivolando in avanti sulla pancia. Era uno stile che mi si addiceva di più, soprattutto se sei esplosivo . Lo ha davvero ispirato.”

Dice di averne beneficiato quando è tornato nei Paesi Bassi. “Quando sono tornato in Olanda, ho notato che ero uno dei pochi portieri a fare così, sorprendendo gli attaccanti in quel modo. D'altro canto, noti che iniziano a riconoscerti e devi restare lì a lungo. ancora un po'”, dice l'attuale allenatore dei portieri dell'FC Utrecht. “

READ  L’Italia non può competere con l’Olanda (10-5).

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24