Home Attualità Fiorella Mannoia accusa di “idiozia” il quotidiano LIBERO

Fiorella Mannoia accusa di “idiozia” il quotidiano LIBERO

254
0
SHARE
Fiorella Mannoia -articolo su libero
Articolo pubblicato su Libero il 13 Luglio

Fiorella Mannoia accusa di “idiozia” sui social il quotidiano LIBERO.

Una accusa ed una considerazione, veemente e senza peli sulla lingua, una difesa appassionata e solidale dei napoletani, quella dell’artista romana Fiorella Mannoia, in risposta ad un pezzo, alquanto controverso, pubblicato dal quotidiano “Libero” diretto da Vittorio Feltri, il 13 Luglio c.m. con il titolo “A NAPOLI SI BRUCIANO DA SOLI“.

A Napoli non si bruciano da soli Idiota”! Indagate per sapere il perchè hanno bruciato quell’area, quali interessi ci sono, e chiedetevi da dove proviene la spazzatura che viene interrata, fate le inchieste, che sarebbe il vostro lavoro, invece di sparare titoli infamanti per un’intera città. Lo avete scritto anche per la Liguria quando qualche anno fa un incendio, l’ennesimo doloso, ha distrutto ettari e ettari di vegetazione? Lo avete scritto per tutti i roghi d’Italia? No, lo scrivete per Napoli. Questo sindaco vi da proprio fastidio vero? Io penso che un po’ di vergogna non vi starebbe male”.    Fiorella Mannoia

fiorella mannoia -post vesuvio
Il Post su facebook di Fiorella Mannoia

     

La famosa cantante, impegnata socialmente, ha voluto inoltre aggiungere, alcune sue considerazioni sui drammatici accadimenti di questi giorni, che stanno falcidiando il territorio napoletano e soprattutto sulle azioni criminali che secondo l’artista, sicuramente si nascondono dietro i roghi nel Parco Nazionale del Vesuvio:

La gente che fa questo non vuole che Napoli risorga, non vuole legalità, benessere e felicità. Chi ha fatto questo, stava meglio quando Napoli era la spazzatura dell’Italia, perchè nel torbido e nello sporco vivono meglio. Come i topi. Di sicuro c’è un motivo per aver appiccato questo rogo, c’è sempre un motivo criminale. Ma Napoli deve reagire come sta facendo, e andare avanti, per lei e per tutto il Sud, anche per Messina e la Sicilia che in questo momento stanno soffrendo come lei. Forza Napoli! Siamo con te“.

Rispondi