10 aziende italiane che non sono (più) italiane

Le aziende italiane sono spesso famose in tutto il mondo. Ma queste note aziende italiane sono ancora davvero italiane? Una panoramica di dieci aziende italiane che pensavi fossero italiane, ma che non lo sono (del tutto) più!

1.Pirelli

Pirelli. Il nome suona molto italiano. Tuttavia, questa azienda di pneumatici è caduta nelle mani dei cinesi non molto tempo fa. E ora a prendere la decisione è il colosso ChemChina.

2. Verità

Un altro nome italiano altisonante. Potrebbero non suonare subito chiaro, ma costruiscono yacht e sono bravissimi. Non c'è da stupirsi che Verity abbia attirato l'attenzione anche dei cinesi. L’industria pesante dello Shandong ha ora il controllo. Fortunatamente i famosi yacht Riva, Perchin e Itama sono ancora prodotti in Italia.

3. La signorina Sessanta

Nel 1991 nasce a Roma Miss Sixty, casa di moda di abbigliamento casual femminile. Progettato dal designer Wiki Hassan e dal suo socio in affari Renato Rossi. Nel 2012, la società è stata venduta a Trendy International Group. Un'azienda… cinese, appunto! Da Guangzhou, per la precisione.

4.Parmalat

Parmalat Dairy Products Company (nota per la produzione di lattine per il latte e… Scandalo Parmalat) è stata acquisita dal concorrente francese Lactalis nel 2011. Questo accordo ha creato la più grande azienda lattiero-casearia del mondo.

5.Briony

Brioni è un esclusivo marchio di moda fondato a Roma nel 1945. Anche questa azienda è stata acquisita alcuni anni fa da un concorrente francese (portachiavi) preso in carico.

6.Lamborghini

Ah, Lamborghini! Esiste qualcosa di più italiano di un'auto sportiva italiana? Naturalmente le Lambo sono ancora prodotte in Italia, ma ora fanno ufficialmente parte del gruppo tedesco Volkswagen. Proprio come una Bugatti, comunque!

READ  Puck Moonen su Forfait LBL: "Sono un reclutatore per concorsi per i quali non sono pronto"

7. Piera Moretti

Deliziosa, vera birra italiana. Ma? Il birrificio fu fondato nel 1859 da Luigi Moretti. Nel 1996 il marchio italiano di birra fu acquistato dalla società olandese Heineken.

8. Edison

Edison è la seconda azienda energetica in Italia. Ha costruito la prima centrale elettrica d'Europa vicino a Milano. È stata a lungo di proprietà dello Stato italiano, prima che le norme europee ne aprissero la strada. Ora è di proprietà del colosso energetico francese EDF.

9.Gucci

Un altro nome italiano famoso. E tipicamente italiano… fino al 1999, quando la società francese Kering (allora chiamata Pinault-Printemps-Redoute) acquisì una quota del 42% nell'azienda di moda. Ora è interamente di proprietà di Kering, proprio come Bottega Veneta, Brioni e altri.

10. Perugina

Perugina, il produttore del cioccolato Patchi, è stato inghiottito dal colosso svizzero Nestlé nel 1998. Fortunatamente, il nucleo dell'azienda è ancora a Perugia, con la CNN che classifica la sua famosa fabbrica di cioccolato, Casa del Cioccolato, come una delle 5 migliori fabbriche di Perugia. . Le destinazioni del cioccolato nel mondo.

Fonte: thelocal.it

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24