19enne “schiava del sesso” trovata nel seminterrato di un uomo in un villaggio americano | all’estero

La giovane Madeleine Allen è ricercata da cinque giorni. Sabato, la risposta compensativa è arrivata alla sua famiglia e ai suoi amici: è stata trovata viva in un seminterrato a casa di Brent Brown, 39 anni, a Loa, una piccola città dello Utah di poche centinaia di residenti.

I media statunitensi hanno riferito che Allen, una studentessa universitaria, era nuda, legata e coperta di carbone quando è stata trovata. Brown, 39 anni, è accusato, tra le altre cose, di stupro e rapimento. I due hanno comunicato tra loro attraverso la chat room. Si dice che l’uomo abbia preso Allen dalla sua stanza del dormitorio e poi l’abbia rinchiusa in casa mentre stava ancora andando a lavorare. Le ha anche preso il telefono e il portafoglio. Se scappa, Brown “cercherà la sua famiglia”. I coinquilini dell’adolescente hanno suonato il campanello quando non è riuscita a tornare al campus.

Tuttavia, la polizia è riuscita a localizzare il dispositivo e quindi ha raggiunto la casa del sospettato, a un’ora e mezza da dove è stata vista l’ultima volta. Gli agenti bussarono alla porta. Brown ha aperto la porta e ha mentito dicendo che non c’era nessun altro lì. Dopo la sua scoperta, la ragazza è stata subito portata in ospedale per una visita medica.

READ  I tassi di infezione stanno aumentando rapidamente in Sudafrica e nei paesi vicini

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24