ABN AMRO arriva a Beursplein 5 dopo un importante accordo contro il riciclaggio di denaro

Lunedì le azioni di ABN AMRO sono aumentate alla Borsa di Amsterdam, dopo la notizia che la banca ha raggiunto un accordo di quasi mezzo miliardo di euro con il Pubblico Ministero (OM) per riciclaggio di denaro. Ho sempre sospettato che l’ansia finanziaria non facesse abbastanza per prevenire il riciclaggio di denaro. Gli investitori sono sollevati di chiudere questo capitolo adesso.

ABN AMRO è stata tra le più forti crescite tra le medie imprese di Damrak, con un aumento del 2,3%. La banca ha risolto il caso di riciclaggio di denaro per un importo di 480 milioni di euro con la Procura della Repubblica. Qualche anno fa, anche ING ha dovuto pagare centinaia di milioni di euro in condizioni simili. ABN AMRO prevede di subire una perdita netta limitata nel primo trimestre a causa della sanzione.

Il caso riguarda anche la Danske Bank, che ha perso il 2,4 per cento a Copenaghen. La banca danese vede la partenza del CEO Chris Vogelsang e del direttore della vigilanza Gerrit Zalm, entrambi di ABN AMRO. In questo caso vengono provati. Vogelzang, che ha ricoperto la presidenza della Danske Bank solo due anni fa, all’epoca era membro del consiglio di amministrazione di ABN AMRO e guidava il braccio della banca privata e commerciale. Zalem è stato CEO di ABN AMRO fino alla fine del 2016.

Ahold

L’indice AEX su Beursplein 5 ha chiuso in ribasso dello 0,7% a 711,94 punti. MidKap è leggermente aumentato a 1.041,99. Parigi ha vinto lo 0,2%, ma Francoforte e Londra sono scivolate dello 0,6%.

READ  L'afflusso di migranti sulle coste del sud Europa: prospettive limitate a causa di Corona

Ad AEX, il gruppo di supermercati Ahold Delhaize ha preso il comando, con un aumento del 2,1%. Il fornitore di chip ASMI, che viene fornito con i numeri di martedì, è stato il calo maggiore con un meno di oltre il 3 percento.

Juventus

A Milano, la squadra di calcio italiana Juventus ha aggiunto il 18 per cento. Gli investitori sono stati felici di apprendere che dodici grandi club europei, compresa la Juventus, stavano considerando la creazione della propria Super League.

L’euro ha raggiunto i 1,1983 dollari, contro gli 1,1967 dollari di venerdì. Il prezzo di un barile di petrolio statunitense è sceso dello 0,2% a 63,29 dollari. Il petrolio Brent è stato il più basso, 0,1 per cento, a 66,77 dollari al barile.

Puoi seguire questi argomenti

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24