Alex Kroos si presenta presto al Toekomst per un'intervista il giorno dopo il suo ritorno all'Ajax

Alex Kroes è arrivato presto al Toekomst venerdì per essere aggiornato da Marijn Beuker sulla situazione attuale in casa dell'Ajax. Becker, insieme a Kelvin de Lange, ha assunto in gran parte i compiti di Kroos durante la sua sospensione, compreso il ruolo di capo allenatore. Graham Potter è in buona forma, anche se Kroos, tornato da allenatore, non vuole ancora anticiparsi.

Il giocatore originario di Utrecht è stato sospeso all'inizio di questo mese, poche settimane dopo il suo ingresso nella società, perché, secondo il consiglio di sorveglianza dell'Ajax, era colpevole di insider trading. Di conseguenza, l'Ajax si ritrovò presto di nuovo senza direttore generale, mentre nessuno era stato ancora nominato alla carica di direttore tecnico. Dopotutto l'intenzione era che Kroos oltre alla carica di direttore generale assumesse anche la responsabilità tecnica. Kroos è tornato all'Ajax da giovedì come allenatore e potrà quindi nuovamente occuparsi dell'allenatore e della formazione.

L'articolo continua sotto il video

Si discute molto su chi dovrebbe diventare il nuovo allenatore. Erik ten Hag secondo Telegrafo Il candidato dei sogni di Kroos, ma è Potter che è stato chiaramente collegato con un lavoro all'Ajax questa settimana. “Questo deve essere rivelato” Cross ha risposto davanti alla telecamera giovedì sera ALLE 5 Quando gli è stato chiesto se Potter sarebbe venuto ad Amsterdam. “Lo hai appena detto ai tuoi colleghi: domani alle 8 sarò qui con Marin e poi parleremo delle cose che ha fatto nell’ultimo mese. Poi io l’ho seguito”. Kroos non ha voluto dire se ci fossero “buone” possibilità che Potter diventasse il nuovo allenatore dell'Ajax. “Stai insinuando troppo”, disse ridendo.

READ  Van der Sar risponde al file difficile dell'Ajax: buon contatto con Andre

Da Praga

Kroos, però, vuole tornare a parlare di calcio in casa Ajax. L'Autorità olandese per i mercati finanziari (AFM) deve decidere se stai effettivamente facendo trading utilizzando informazioni privilegiate. In ogni caso, le cose sembrano andare bene con Michael van Praagh, presidente del consiglio di sorveglianza. Van Praagh si è scusato. Cross non lo biasima. “Michael aveva le sue informazioni in quel momento e ha agito di conseguenza. Penso che sia un peccato che all'interno della federazione, all'interno dell'Ajax, si dicano cose da parte di persone che indossano gli stessi colori del club che potrebbero anche sembrare offensive, me compreso in questo caso. Ma non lo considero dannoso e all'epoca aveva anche informazioni legali che era così, penso che con una maggiore comprensione, ora tutti hanno la sensazione che forse è meno bianco e nero di quanto sembrasse in quel momento. dice Croce.

➡️ Potresti trovare interessante anche questo articolo

🔗 “L'Ajax mostra interesse per una vecchia conoscenza: il capo scout Kelvin de Lange punta sull'attaccante senza trasferimenti”

Ajax Interessato al ritorno della finalista di Europa League 2017 ad Amsterdam.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24