Anche il padre del quindicenne che ha sparato alla scuola del Michigan è stato condannato

James Crombley in tribunale

Noos Notizie

Il padre del ragazzo che ha ucciso quattro studenti e ferito sette studenti in una scuola nello stato americano del Michigan nel 2021 è colpevole di omicidio colposo. La giuria è giunta a questa conclusione dopo aver deliberato mercoledì. Sua moglie è stata condannata un mese fa.

James Crumbley, ora 47enne, era sotto processo perché, secondo il pubblico ministero, aveva ripetutamente ignorato i segnali che indicavano che qualcosa non andava in suo figlio, non aveva cercato aiuto per lui e aveva fatto troppo poco per riporre in sicurezza la pistola che il ragazzo usava in casa.

condanna a vita

Suo figlio di 15 anni, Ethan Crumbley, ha aperto il fuoco sui compagni studenti della Oxford High School nel novembre 2021. L'anno scorso è stato condannato all'ergastolo. I suoi genitori, Jennifer e James Crombley, sono stati arrestati poco dopo il suo crimine con l'accusa di omicidio colposo, ed entrambi sono stati ora condannati per il crimine.

Jennifer verrà informata della sua punizione il 9 aprile. Non è ancora noto quando James lo sentirà. Entrambi potrebbero ricevere una pena detentiva massima di quindici anni.

Votare

Durante il processo di James, il pubblico ministero ha mostrato, tra le altre cose, i testi che Ethan aveva scritto nel suo diario e in quelli di un amico. In esso, dice che sente delle voci e vuole aiutare, ma ha paura che i suoi genitori si arrabbino per questo. In un messaggio di testo ad un amico, Ethan ha detto di aver chiesto a suo padre di portarlo dal dottore. Suo padre poi gli avrebbe dato delle compresse e gli avrebbe detto di rimettersi in sesto.

READ  Sette anni di carcere per un uomo armato di megafono durante l'assalto al Campidoglio

James ha comprato la pistola che Ethan ha usato contro di lui quattro settimane fa. Entrambi i genitori sono accusati, tra l'altro, di non aver portato a casa il figlio la mattina dell'aggressione. Quel giorno erano andati a scuola per un colloquio.

Disegno violento

Quella conversazione è stata programmata perché la scuola ha trovato un disegno violento in un compito di matematica che conteneva i testi “Sangue ovunque. La mia vita è inutile” e “I pensieri non si fermano. Aiutami”. I suoi genitori non hanno portato il ragazzo a casa dopo la conversazione e non hanno controllato lo zaino in cui aveva nascosto la pistola che avrebbe poi utilizzato.

Secondo l'Associated Press, questa è la prima volta che i genitori negli Stati Uniti vengono accusati di questo fatto. Sparatorie di massa nelle scuole Eseguito dal loro bambino.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24