Arrestati dirigenti della compagnia di funivie a conoscenza del malfunzionamento dei freni | All’estero

AggiornareTre persone sono state arrestate domenica in relazione a un incidente con la funivia nei pressi del Lago Magiore, nel nord Italia. Lo riporta l’agenzia di stampa italiana ANSA. Il freno potrebbe essere stato disabilitato intenzionalmente. Ha superato l’incidente Quattordici persone hanno perso la vita.




I tre detenuti sono l’ingegnere della funivia, il direttore e il presidente esecutivo del fornitore di servizi. I sospetti sono accusati di omicidio, provocando un disastro accidentale e rimuovendo strumenti volti a prevenire lesioni (gravi) da un disastro.

Confusione con i sistemi frenanti

Secondo l’avvocato, il trio “ha agito deliberatamente”. Dall’inchiesta è emerso che uno dei sistemi frenanti è stato distorto per evitare ritardi della funivia. Di conseguenza, non è stato possibile attivare il sistema di emergenza in caso di rottura del cavo.

Il tenente di polizia Alberto Ciccognani ha ammesso che era coinvolto almeno uno dei tre intervistati. Sul freno di emergenza è posizionato un morsetto a forcella per disabilitarlo perché il freno si attiva spontaneamente e la funivia non funziona.

Marcella Severino (R), sindaco di Stressa, dopo un incidente con una funivia. EPA / TINO ROMANO © EPA

Il morsetto è stato fissato come una “correzione di bug” temporanea poche settimane fa per evitare ulteriori interruzioni della manutenzione. L’avvocato Olympia Posey ha detto che i proprietari della funivia erano consapevoli che i freni non funzionavano.

L’incidente è avvenuto in una funivia dal paese di Stressa al comune di Motoron. Un cavo si sarebbe guastato, provocando il collasso del cavo a 300 metri dal suolo. La maggior parte dei residenti è morta sul colpo, secondo i funzionari. Due bambini, di 5 e 9 anni, sono stati gravemente feriti e portati in ospedale. Uno di loro in seguito è morto per le ferite riportate.

Il peggior disastro

La funivia è stata chiusa per importanti modifiche nel 2014 ed è tornata in servizio nell’agosto 2016. Quando la corona è stata bloccata, il percorso è stato chiuso di nuovo per un po ‘. Il mese scorso, i visitatori hanno potuto salire di nuovo le scale.

Sembra essere il peggior disastro della funivia italiana dal 1998, quando un jet americano a bassa quota ha tagliato il cavo di una funivia nel Cavalier nelle Dolomiti. Venti persone hanno perso la vita.

READ  Wendy e JC partono per l'Italia, dove molte cose vanno storte

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24