Assassin’s Creed Valhalla è il secondo gioco più redditizio di Ubisoft – IT Pro – Notizie

Assassin’s Creed Valhalla è ora il secondo gioco più redditizio di tutti i tempi per Ubisoft. È successo in meno di dodici mesi; Il gioco è stato rilasciato a novembre 2020. La società lo attribuisce principalmente agli acquisti in-game e ai contenuti scaricabili (DLC).

Nella prima metà dell’anno fiscale 2021 di Ubisoft, che va da aprile 2021 a fine marzo 2022, sono state registrate vendite per 718,2 milioni di euro, il 4,8% in meno rispetto all’anno precedente. Circa la metà di questo, 348,6 milioni, proviene da Giocatore di investimento frequente. Ciò include le entrate derivanti dalle microtransazioni e dai contenuti scaricabili (DLC). Quale Ubisoft afferma in una dichiarazione dei suoi risultati finanziari.

Queste uscite frequenti sono anche il motivo per cui Assassin’s Creed Valhalla è già il secondo gioco con i maggiori incassi in un anno, secondo Ubisoft. Non viene menzionato quanto profitto ha realizzato il gioco e quale gioco in primo luogo.

Anche Far Cry 6 sta andando bene secondo Ubisoft. La società afferma che i primi numeri di vendita “corrispondono” a quelli di Assassin’s Creed Odyssey durante lo stesso periodo. Ubisoft riferisce inoltre che il tempo di gioco di ogni giocatore è del 25% superiore rispetto a Far Cry 5.

Inoltre, Ubisoft cita nel suo rapporto quali piattaforme hanno le migliori prestazioni in termini di vendite di giochi. Ciò dimostra che le console PlayStation in particolare hanno preso piede; Nel secondo trimestre dell’anno fiscale in corso, il 37% delle entrate derivanti dai giochi è arrivato dalle piattaforme Sony, ovvero il 10% in più rispetto al secondo trimestre dell’anno fiscale 2020.

READ  Creatore di Fortnite contro Apple nell'App Store che abusa dell'aula di tribunale

Il computer ha una quota del 20 percento delle vendite di giochi. Questo è il dodici percento in meno rispetto all’anno precedente. Le console Xbox hanno preso il 19% in questo trimestre, rispetto al 16% nel 2020. Le piattaforme mobili hanno preso il 10%, in calo del 3%, e Nintendo Switch ha preso il 7%, in aumento dell’1% rispetto al secondo trimestre dello scorso anno.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24