Beeper presenta il client iMessage per Android che funziona senza ID Apple – Tablet e telefoni – Notizie

Beeper, l’azienda del fondatore di Pebble Eric Migicowski, presenta Beeper Mini. Questo è un client iMessage per Android che funziona senza un ID Apple. L’applicazione utilizza a Ingegneria inversa Lo stack iMessage comunica quindi direttamente con i server Apple.

Beeper Mini ora scrive come applicazione autonoma L’azienda in un post sul blog. Il servizio costa $ 2 al mese. L’app promette agli utenti di chattare con gli utenti iPhone tramite iMessage, comprese le “bolle di chat blu” e il supporto per funzionalità come messaggi vocali, chat di gruppo, reazioni emoji, adesivi e altro ancora. L’azienda afferma che il servizio dovrebbe comunicare direttamente con i server Apple e ricevere messaggi iMessage crittografati e decrittografati localmente.

A differenza dei client iMessage esistenti per Android, Beeper Mini non richiede un ID Apple da parte dell’utente. Altre app Android di iMessage, come Sunbird e Nothing Chats, che hanno recentemente ricevuto critiche negative per motivi di privacy, utilizzano computer Mac nel data center. Questo vale anche per il precedente servizio di chat di Beeper. Gli utenti Android possono accedere utilizzando il proprio ID Apple. I messaggi iMessage vengono quindi inoltrati ai Mac, convertiti in iMessage e quindi inoltrati al destinatario utilizzando l’iPhone.

Tuttavia, Beeper Mini utilizza tecniche di jjtech, un ricercatore di sicurezza e studente di scuola superiore che ha ricreato il protocollo iMessage e la crittografia iMessage. Secondo il produttore ciò rende possibile la connessione diretta da un telefono Android tramite i server iMessage di Apple. Migicovsky, fondatore di Pebble e CEO di Beeper, afferma che ciò impedisce a Beeper di accedere ai messaggi, ai contatti e agli account ID Apple degli utenti. L’uomo migliore Lo dice a The Edge Il codice Beeper Mini sarà open source in modo che altri possano verificare le funzionalità dell’app.

READ  WhatsApp sta rendendo disponibile al pubblico la versione beta della sua app per macOS

Gli utenti possono installare Beeper Mini e quindi accedere tramite Google. Secondo Migicowski, l’account Google viene utilizzato solo per verificare che l’utente abbia un abbonamento attivo al servizio e per fornire al team di supporto di Beeper le informazioni necessarie per correggere gli errori. Gli utenti possono quindi facoltativamente accedere con il proprio ID Apple, ma ciò non è necessario. Gli utenti che lo faranno potranno ricevere iMessage da dispositivi Apple diversi dai soli iPhone, come iPad e Mac. Secondo il servizio, l’accesso con un ID Apple avviene direttamente sui server Apple con crittografia end-to-end, senza l’intervento di Beeper Mini.


Applicazione Paper Mini per Android. fonte: Fischio

Beeper Mini utilizza le notifiche push di Apple, note anche come APN, ha scritto la società Post del blog tecnico. Tutte le comunicazioni tramite Apple iMessage vengono crittografate utilizzando chiavi generate localmente e quindi instradate tramite APN. Il Beeper Mini comunica con questo servizio tramite TCP. Utilizza credenziali generate durante il processo di accesso e archiviate localmente sul dispositivo Android. Normalmente iMessage deve essere costantemente connesso agli APN per ricevere le notifiche, ma con Beeper Mini ciò è possibile solo quando l’app è in uso.

Come soluzione alternativa, Beeper utilizza il proprio servizio di notifica push Beeper o BPN. Questo si connette ai server Apple quando l’app non è in uso. Secondo Bieber, ciò è possibile mantenendo la privacy, perché Apple mantiene separate le credenziali di pagamento per i messaggi e le chiavi di identità per la crittografia e la decrittografia. Quando i BPN ricevono un messaggio, inviano una notifica al tuo telefono Android. Il telefono viene quindi “attivato” e può quindi contattare gli APN per decrittografare il messaggio. I BPN possono solo vedere che il messaggio è stato ricevuto, ma non il contenuto come affermato dal servizio.

READ  ASUS annuncia il suo primo tablet PC singolo basato su RISC-V - Informatica - Notizie

Apple deve ancora rispondere all’arrivo del Beeper Mini. Non è quindi noto se il colosso della tecnologia voglia agire contro il servizio. Mijikovsky Lo dice a The Edge L’iniziativa, a suo avviso, è “dalla parte giusta della legge”. Si riferisce alle eccezioni nella legislazione sul copyright Ingegneria inversa E il fatto che Beeper Mini non contenga alcun codice Apple. Si aspetta inoltre che sarà molto difficile per Apple chiudere Beeper senza avere conseguenze per gli utenti “legittimi” di iMessage.

Beeper è la nuova startup del fondatore di Pebble Eric Migicowski. L’azienda ha già introdotto, tra le altre cose, il servizio di chat Android con supporto iMessage. Tuttavia, funziona su tutti i Mac nel data center e richiede gli ID Apple esistenti degli utenti. Pepper Minnie da ora in poi Disponibile sul Play Store. Il ricercatore jjtech ha precedentemente pubblicato Quello Verifica teorica dal suo stack iMessageChe gira su Python.


Beeper Mini tramite APN. fonte: Fischio

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24