TGcomnews24

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

C’è una mutazione dell’alone che presumibilmente “penetra nel polline” – Wel.nl

La vaccinazione può diventare una corsa contro il tempo. Dopotutto, in qualsiasi momento, un mutante corona potrebbe sembrare migliore dei vaccini. In Israele, l’alternativa sudafricana si è già dimostrata più capace di “penetrare nella difesa del vaccino Pfizer / BioNTech” rispetto ad altre forme di virus.

Uno degli autori ha detto domenica all’Agence France-Presse Studiarli Ha dimostrato che la variante sudafricana ha relativamente successo nell’infettare le persone vaccinate. Questo non significa nulla sul fatto che potresti ancora ammalarti gravemente se fossi vaccinato.

I ricercatori dell’Università di Tel Aviv hanno confrontato 400 persone non vaccinate e 400 che erano parzialmente o completamente vaccinate. Secondo lo studio, pubblicato sabato come bozza, l’alternativa sudafricana rappresenta meno dell’uno per cento delle vittime in Israele. “Ma delle 150 persone che sono state completamente vaccinate e hanno ricevuto Covid-19, la variante era otto volte più comune delle persone non vaccinate”, hanno detto i ricercatori.

“Ciò significa che il vaccino Pfizer / BioNTech, nonostante la sua altissima efficacia, potrebbe non offrire la stessa protezione contro la variante sudafricana (B.1.351)”, sembra.

“L’alternativa sudafricana è in grado di penetrare in una certa misura nella protezione del vaccino”, ha detto il professore dell’Università di Tel Aviv Addy Stern. Stern sottolinea che, nonostante sia stato vaccinato, non sono state effettuate indagini per accertare se anche i feriti si siano ammalati gravemente. “Dal momento che riguarda solo un numero molto piccolo di persone infette, non è statisticamente significativo dire qualcosa al riguardo”.

Bron (nene): Allerta scientifica