Centri di vaccinazione in Francia e lapidi imbrattate di slogan nazisti, senape ed escrementi | all’estero

Per la quarta volta in due settimane, un monumento a Simon Vell, uno dei politici più famosi di Francia, è stato distrutto da ignoti. Il presidente Macron afferma che c’è un’aggressione “antisemita”. Nelle ultime settimane, anche i centri di vaccinazione e di test in tutto il Paese sono stati deturpati con slogan e parole come “nazisti” e “collaboratori”.




Da adolescente, Veil fuggì dai campi di concentramento di Auschwitz e Bergen-Belsen. In seguito è diventata avvocato e ministro, ha legalizzato l’aborto in Francia negli anni ’70 ed è stata la prima donna presidente del Parlamento europeo nei primi anni ’80.

Veil è morta nel 2017. Il suo corpo è stato ufficialmente sepolto dal governo francese nel Pantheon di Parigi, dedicato ai francesi più importanti e influenti. Le strade e le piazze di tutto il paese sono intitolate a lei.

Incomprensibile e inaccettabile

Una lapide commemorativa per la politica femminista è stata svelata dopo la sua morte nella città bretone di Pyrrhus Gueric. “Quello che è successo è incomprensibile e inaccettabile”, ha detto questo fine settimana il sindaco Irvin Lyon di Perros-Guirec.

La notte tra l’1 e il 2 agosto, il monumento è stato prima imbrattato di senape, maionese ed escrementi. Esattamente una settimana dopo è successo di nuovo. La prima volta abbiamo pensato: questo è il lavoro di un ubriacone. Ma se succede di nuovo una settimana dopo, esattamente allo stesso modo, è intenzionale”, ha detto il sindaco Leon all’epoca.

Mercoledì scorso è successo di nuovo. Poi unse la svastica sulla lapide. Sabato è successo di nuovo. Sulla pietra che porta il nome di Simon Veil è scritto in vernice blu: “Responsabile di genocidio”. Questo sarebbe un riferimento alla sua politica pro-aborto.

READ  Le forti piogge in India causano inondazioni e frane; Almeno 125 morti | all'estero

decorazioni

L’autore o gli autori sono ancora dispersi. Nulla si sa anche sui moventi. “Non rinunceremo mai a combattere l’antisemitismo”, ha dichiarato su Twitter il presidente Emmanuel Macron. “Se tocchi la sua lapide, tocchi la Francia”, ha detto il ministro degli Interni Marilyn Schiappa.

Nelle ultime settimane, ci sono stati più incidenti in Francia che hanno coinvolto l’antisemitismo o riferimenti alla seconda guerra mondiale. Durante le manifestazioni contro la politica di vaccinazione, i manifestanti di estrema destra portavano manifesti antisemiti con parole in codice.

La scorsa settimana, la giustizia francese ha aperto un’indagine su un sito web chiamato They Are Everywhere, che elenca famosi francesi e altri che si dice siano ebrei.


Guarda i nostri video di notizie nella playlist qui sotto:

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24