TGcomnews24

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Chris B spinge la sposa giù da un dirupo durante la sua luna di miele: “Ha dovuto scrivere nel suo diario quanto fosse meraviglioso” | all’estero

Quella che doveva essere una romantica luna di miele si è conclusa in un incubo il 12 agosto 2019. Chris B. (49), da Zeli, Belgio, ha portato la moglie su una scogliera l’ultimo giorno della loro vacanza. Lì prima le spinse la testa contro le rocce e poi la gettò nella scogliera.

La donna è finita nell’oceano, ma è sfuggita miracolosamente al tentato omicidio. Nonostante le gravi ferite alla testa e alle gambe, è riuscita a nuotare a riva. Anche se Chris B è stato negato, è stato condannato a diciotto anni di prigione martedì nella Corte di Dendermond per aver tentato di uccidere sua moglie.

La paura dell’altezza

Il giudice ha detto: “Voleva fare sesso con lei un’ultima volta, e ha bevuto un’altra tazza insieme e poi l’ha portata sulle piste”. E questo nonostante il fatto che sua moglie avesse paura delle altezze. Sapeva che c’erano rocce pericolose lì, perché c’erano già state prima. Quando raggiunsero il luogo, lui la tenne saldamente in mano e la spinse nell’oscuro mare. “

Secondo il giudice, P. si era preparato bene ad uccidere sua moglie. “Le ha fatto tenere un diario durante il viaggio in cui ha dovuto scrivere quanto è fico. L’ultima volta che hanno fatto sesso, ha scattato anche una foto. Secondo la vittima, P. era estremamente eccitata quando si è alzata in piedi. la scogliera. Aveva chiaramente intenzione di uccidere sua moglie. “”.

Cittadini che devono obbedire

Chris B è stato giudicato colpevole non solo di tentato omicidio, ma anche di stupro e aggressione sessuale nei confronti della moglie. Si scopre che non è l’unica vittima. Anche altre quattro donne con cui aveva avuto una relazione precedente hanno riportato fatti simili. “Vedeva i suoi soci come persone che dovrebbero obbedire alla sua volontà”, la corte è stata l’impulso dietro la sentenza finale. “Li ha umiliati e insultati”.

READ  I sostenitori di Navalny sono di nuovo in piazza in Russia, arrestando almeno un migliaio di persone | proprio adesso

“All’inizio sembrava il ragazzo perfetto, ma con il progredire della relazione è diventato ossessionato, iper-sessuale, prepotente ed estremamente geloso. Aveva una grande predilezione per il sesso aggressivo e brutale. Lo ha forzato con una mano pesante. Ha anche scattato foto durante il sesso e ha minacciato di distribuirle se non erano d’accordo. Donne. Ha anche inviato tali foto alla figlia di una delle vittime, quando un ex partner ha concluso la relazione “.

Kris P. non era nel giudizio a causa della sua infezione da coronavirus. Oltre a una pena detentiva, ha anche ricevuto dieci anni di cucchiai.