Ciliegie di grandi dimensioni in una serra nel nord Italia

Tre anni fa, l'azienda italiana di coltivazione Morrissey Carlo ha avuto l'idea di coltivare ciliegie in serra: 1.000 piante su 1.040 m² con una distanza di semina da 2 a 0,50 metri. “Grazie alla protezione, le ciliegie sono sicure, il numero di trattamenti con agrofarmaci è inferiore del 75% rispetto alla coltivazione all'aperto e la qualità è migliore”, afferma Moreno Morizzi, direttore di questa azienda a conduzione familiare in provincia di Bologna.

Moreno Morrissey

Con l'aiuto del tecnico colturale Matteo Ferrari di Fruitnetsystem, Maurici Carlo ha messo a frutto tutta la sua esperienza per raggiungere questo risultato. “Coltivare in serra non è facile, figuriamoci gli alberi da frutto. Il mio obiettivo non è entrare prima sul mercato, ma riuscire a raccogliere frutti che non siano danneggiati dalle intemperie. Ad esempio, uno pesante una decina di giorni fa”. D'altra parte, a causa del temporale, non ho visto nessun frutto che si spezzasse sui miei alberi nella serra.

Clicca qui per il reportage fotografico

Ciliegi nella serra. Grazie ad una rete riflettente bianca sul tetto della serra, la temperatura non supera la temperatura esterna.

I prezzi sono molto buoni in questo periodo. Morrissey vende ciliegie a un prezzo compreso tra 8 e 10 euro al chilo. “Le ciliegie sono popolari perché hanno un valore Brix elevato. Sia i grossisti che i consumatori sono disposti a pagare quel prezzo”.

Matteo Ferrari di Fruitnetsystem e Morisi

“Grazie alla protezione – spiega Ferrari – i trattamenti con agrofarmaci sono il 75% in meno rispetto alla coltivazione all'aperto, e avvengono molto prima della raccolta. E grazie alle reti laterali repellenti agli insetti non ci preoccupiamo. Drosofila.”

Con papà Carlo e mamma Marisa allo spaccio aziendale

Le categorie riguardano principalmente la serie Sweet: Ariana, Marisa, Lorenz e Saretta, ma anche Cordia e Regina. Facciamo molta vendita diretta”, spiega Morrissey, “quindi ci sono molte varietà per distribuire bene il raccolto. Se disponiamo di grandi quantità di frutta o verdura, le portiamo a un grossista di Bologna oppure le vendiamo direttamente ai supermercati locali”.

READ  Guerra del tartufo in Italia: anche i cani vengono avvelenati

Ciliegio di dimensione 38 o 40

Morrissey coltiva frutta e verdura su 23 ettari, in parte in serre. Le colture di pesche, albicocche e pere sono protette dalla grandine, “ma per le ciliegie, tali reti da sole non sono sufficienti a proteggerle da alcune condizioni meteorologiche che stanno diventando sempre più comuni”.

Matteo Ferrari alla Serra dei Ciliegi

“La classificazione delle dimensioni di queste ciliegie è incredibile”, afferma Ferrari, con lo strumento di misurazione in mano. Quasi tutti sono più grandi di 32 e alcuni sono più grandi di 36. Solo dove le ciliegie crescono vicine si vedono soprattutto calibri 28-30, il che è anch'esso molto buono”.

Clicca qui per il reportage fotografico

Sistema di raccolta dati

Morrissey insiste sul fatto che le ciliegie maturano una settimana prima rispetto all'esterno, il che non è molto, ma alla fine non ha importanza. “L'importante è che riesca a ridurre al minimo il numero di trattamenti con fitofarmaci. Così posso garantire un prodotto senza residui. E posso sempre raccogliere le quantità previste.”

“Quando si lavora in serra, è molto importante disinfettare accuratamente riscaldando una profondità di 20 cm a 45°C, che previene la maggior parte dei problemi al sistema vegetale e radicale come nelle colture da frutto.”

Per maggiori informazioni:
Culo. ottobre Morrissey Carlo
Via Saliceto, 40010
Bentivoglio (Bologna) – Italia
Telefono: +39 349 3440425
[email protected]

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24