Cocktail di rabbia e ridicolo circonda la Super League: “Ricattatori, truffatori e imbroglioni” | premier League

I piani della Premier League si stanno muovendo molto in tutto il mondo. Ma qual è la reazione in Italia, Spagna e Inghilterra, dove arrivano i club che vogliono separarsi? “Smettila con questi imbroglioni.”


Martin Decker, Geert Langendorf, Edwin Shops


Ultimo aggiornamento:
04-19-21, 17:51




Scritto da Martin Decker, Edwin Schopps e Geert Langendorf

Il piano della Premier League di domenica ha scatenato in Italia un misto di rabbia e cinismo. Soprattutto la rabbia per l’indebolimento dell’orgoglio nazionale, il campionato italiano e la presa in giro del fatto che le tre “ribelli” Juventus, Inter e Milan non abbiano fatto assolutamente nulla negli attuali campionati europei negli ultimi anni. Cosa intendi per club d’élite? E chi ora vuole competere strutturalmente contro il Real e il Barcellona?


votazione

Ti piace la Premier League?

  • Certo, portalo! (9%)

  • Darò una possibilità (7%)

  • Non mi piace (84%)

33782 voti

C’è chiaramente un grande spauracchio per gli italiani: il presidente della Juventus Andrea Agnelli. I giornali sportivi parlano di “alto tradimento”. Verso altri club italiani, verso Tifosi, verso Al Ittihad e la Prima Divisione, che stavano infatti lavorando ad un edificio molto redditizio per potenziare la loro competizione attraverso fondi di investimento. Agnelli ha sventato tutto quando la forma della Premier League ha debuttato domenica. È passato a Basnet come presidente dell’ECA, l’organizzazione mantello che rappresenta anche i club europei più piccoli e con la quale ha sostenuto la UEFA nei piani di riforma della UEFA Champions League fino a poco tempo fa.


citazione

I 12 fondatori della Premier League hanno una base di fan di oltre un miliardo di persone in tutto il mondo e un tesoro commemorativo collettivo con 99 Coppe dei Campioni.

Andrea Agnelli, presidente della Juventus

L’Atalanta, che domenica ha battuto in campo la Juventus (1-0) e ha superato la classifica, ha già chiesto alla Federazione italiana di bandire dalla Serie A Juventus, Milan e Inter con effetto immediato. Anche il Cagliari e l’Hellas Verona lo chiedono e si prevede che altri club si uniranno a loro.

Tutti i club di Serie A, tranne Juventus, Inter e Milan, si incontreranno questa sera per discutere le conseguenze di questa separazione.

E lo stesso Agnelli? In una dichiarazione brillante, ha detto che la Premier League era per i fan e che il nuovo torneo avrebbe salvato il calcio dalla distruzione. “I dodici fondatori della Super League hanno una base di fan di oltre un miliardo di persone in tutto il mondo e un armadietto di trofei collettivi con 99 Coppe europee. Ci siamo riuniti in questo momento critico per creare un percorso sostenibile a lungo termine con un meccanismo di solidarietà esponenzialmente aumentato per il gioco. ci piace così tanto. “‘


citazione

Infine, gli insegnanti di powerpoint hanno lasciato l’oscurità del bar alle 5 del mattino, avvelenati dall’egoismo e dalla mancanza di solidarietà.

Javier Tebas, Bass Professional Football League

Javier Tebas, presidente della Lega calcio spagnola (LFP), organizzatore della prima divisione e Sigonda, ha parlato più volte contro la Premier League negli ultimi mesi. Domenica sera, la sua reazione via Twitter è stata furiosa e sarcastica sul piano presentato. “Alla fine, i professori di powerpoint hanno lasciato il bar buio alle 5 del mattino, avvelenati dall’egoismo e dalla mancanza di solidarietà. La UEFA, gli Europei e la Lega si sono preparati e possono aspettarsi una risposta”.

All’inizio di quest’anno, quando sono riemerse le voci sulla Premier League, Tebas ha detto che il progetto sarebbe stato “futile”, ideato da “persone che non hanno idea degli aspetti legali ed economici del calcio”. Inutile dire che Tebas difende il proprio negozio, che ogni anno sotto la sua guida guadagna un record. L’anno scorso, il fatturato della Premier League è stato di poco superiore ai 3 miliardi di euro, grazie soprattutto ai numerosi diritti di trasmissione del campionato in Spagna e nel resto del mondo.


citazione

Questi sono manager di calcio maleducati

Media inglesi

Tebas è anche un avversario dichiarato di Florentino Perez, il presidente del Real Madrid (appena rieletto per un mandato di quattro anni) che è il presidente della Premier League, l’uomo che è stato in giro con questa idea per anni e ora ha qualche importante Club europei. Nella sua avventura. Ieri sera Perez ha dichiarato: “Aiuteremo il calcio a tutti i livelli a dargli il posto che merita nel mondo”. “Il calcio è l’unico sport globale al mondo con più di 4 miliardi di tifosi, ed è nostra responsabilità come grandi club soddisfare le esigenze di questi tifosi”.

“Ferma questi imbroglioni”, era il titolo sulla prima pagina della sezione Sport volte Di seguito una foto dei miliardari statunitensi Stan Cronk, John W. Henry e Joel Glazer, rispettivamente proprietari di Arsenal, Liverpool e Manchester United. “These Rude Football Directors” è stato uno dei tanti articoli del giornale dedicati all’intenzione di creare la Premier League.


votazione

Ti piace la Premier League?

  • Certo, portalo! (9%)

  • Darò una possibilità (7%)

  • Non mi piace (84%)

33782 voti

In Boulevard D. mail giornaliera Il disgusto per il progetto, che ha unito anche Manchester City, Chelsea e Tottenham Hotspur, è volato via dalle pagine. “Il puro disprezzo che gli eroi provano per questo sport. Per i tifosi, i club, i giocatori, gli allenatori, la storia e le tradizioni”, ha detto una storia in cui le teste dei club sono state prese in lettere di cioccolato.I Rude Six“.

Il mondo del calcio inglese è rimasto ugualmente scioccato. In un programma La partita di oggi Il tenente colonnello Mark Chapman e l’analista Dion Dublin hanno combattuto il piano “disgustoso”. Gary Neville ha dedicato un articolo a quella che ha definito “disgrazia assoluta”. “Sono disgustato”, ha detto l’ex giocatore del Manchester United. “Se questi club annunciano un accordo in linea di principio, dovrebbero essere puniti severamente”.


Neville non si trattenne. “Enormi multe, detrazioni di punti e loro titoli. Mettere Liverpool, United e Arsenal in una sezione”. a Il telegrafo Jimmy Carragher era altrettanto imbarazzante. L’ex capitano dei Reds ha dichiarato: “Il chiaro ruolo pionieristico del Liverpool nel mettere in pericolo la Lega è un tradimento dell’eredità di cui il club ora vuole beneficiare”.

A livello di governo, il primo ministro Boris Johnson ha criticato l’intenzione di ‘Big SixPer entrare in Premier League. “I piani per questo danneggeranno gravemente il calcio, e sosteniamo le autorità calcistiche per agire contro questo”, ha detto in una nota. Questi club toccheranno questo sport e infastidiranno i fan di tutto il paese “.

READ  "A Tornstra manca il classico, grazie al lavoro consapevole e alla grandezza che si presenta all'Ajax"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24