Corona è scoppiata in una casa di cura dopo che i residenti sono stati vaccinati | L’interno

Un portavoce di Sensire, che ospita la casa di cura, ha detto che quasi tutti i residenti hanno già ricevuto la seconda vaccinazione. Uno o due residenti hanno ricevuto solo una prima iniezione. Le persone che hanno ottenuto il secondo scatto l’hanno ottenuto più di due settimane fa.

Una volta che il virus è entrato nella casa di cura, 12 persone sono state rapidamente infettate. Quindi l’epidemia sta dimostrando che puoi ancora trasmettere il virus, anche se sei vaccinato, afferma lo specialista geriatrico Marco Repko di Senser.

Secondo un portavoce dell’organizzazione, l’infezione è più comune tra i residenti delle case di cura vaccinate. Non ha mai sperimentato un’epidemia di questa portata prima, ma ciò non significa che non lo farà. Non tutte le case di cura pubblicano questo tipo di informazioni. Abbiamo deciso di farlo, per dimostrare che è ancora necessario aderire alle procedure “.

Lamentele lamentele

Poiché la popolazione ha solo lievi lamentele, ma poiché si tratta di un gruppo così vulnerabile, anche reclami relativamente innocui possono essere pericolosi. Il portavoce ha detto che una piccola tosse potrebbe essere “l’ultima goccia” per la salute di queste persone. Inoltre, queste sono le persone che non sono più in grado di individuare esattamente cosa le infastidisce. Notiamo che tossiscono un po ‘, ma non sappiamo se hanno anche un colpo alla gola, per esempio. ”GGD sta indagando se un focolaio in una casa di cura è stato causato da un ulteriore tipo di virus infettivo.

L’epidemiologo del LUMC Frits Rosendaal osserva che una persona può sempre essere infettata dal virus anche dopo la vaccinazione. “Non è che tu abbia una sorta di scudo difensivo di fronte a te, questo virus entrerà solo nel tuo naso.” Il vaccino protegge dal percorso di malattie pericolose, ma non lo elimineremo completamente fino a quando tutti non saranno stati iniettati. Fino ad allora, l’adesione a queste misure resta importante “.

READ  Maggiore possibilità di una puntura di zecca 1 Limburg

È anche importante che le case di cura segnalino sempre i focolai del virus tra la popolazione vaccinata, dice Rosendal. Spiega che gli anziani nelle case di cura hanno ricevuto il vaccino Pfizer / BioNTech. Come con altri vaccini, sono stati condotti i cosiddetti test per vedere quanto bene il vaccino protegge. “Gli anziani hanno partecipato a queste prove, ma non i più anziani”, ha detto Roosendaal. “Un 95enne affetto da demenza è semplicemente troppo debole per partecipare a una cosa del genere”, quindi maggiori informazioni su ciò che fa il virus dopo che una persona del genere è stata vaccinata sono “di grande valore”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24