Corso e risultati Critérium du Dauphiné 2022 | Van Aert conduce dopo la prima fase

Il Giro d’Italia è alle nostre spalle e ora il focus è tutto sul Tour de France. Giugno è il mese tradizionale in cui vediamo le valvole rotonde in azione, cercando di trovare la forma perfetta. Il Critérium du Dauphiné è sempre stata una corsa di preparazione popolare in questa direzione. Chi avrà la conferma delle loro buone condizioni in otto giorni di gare dure? E chi deve essere aggiunto? Con la maglia del leader Ti terrà informato per tutta la settimana.

Ultimi vincitori del Critérium du Dauphiné

2021 Richie Porte
2020 Daniel Felipe Martinez
2019 Jacob Fuglsang
2018 Geraint Thomas
2017 Jacob Fuglsang
2016 Chris Froome
2015 Chris Froome
2014 Andrea Talansky
2013 Chris Froome
2012 Bradley Wiggins

Critérium du Dauphiné 2022: traccia, salita, tempi e preferiti

Tappa 1 – Domenica 5 giugno 2022: La Voulte-sur-Rhône – Beauchastel (191,8 km)

Il Critérium du Dauphiné è iniziato con una tappa di montagna. In pratica, la tappa si è rivelata troppo facile per gli arrampicatori e troppo difficile per i corridori puri. Un gruppo debole di oltre cento uomini è arrivato alla fine. Dylan Groenewegen (BikeExchange) non si è unito al gruppo sulla difficile salita, ma lo ha fatto Wout van Aert (Jumbo-Visma). Il belga ha poi superato i suoi rivali con una gara forte e ha vinto la tappa.

Si arrampica
19,5 km: Col de Lires (9,9 km 4,2%)
41,0 km: CÔTE DES BARAQUES (3,3 km al 6,6%)
93,1 km: Cote de Chambon de Papas (4,7 km, 5,2%)
155,8 km: Cote de Chambon de Papas (4,7 km o 5,2%)

vincitore
Wout van Aert (grande visma)

Leader di classifica
Maglia del comandante: Wout van Aert
punti maglia: Wout van Aert
maglia da montagna: Pierre Roland
maglia della gioventù: Ethan Hayter

Tappa 2 – Lunedì 6 giugno 2022: Saint-Péray – Brives-Charensac (169,8 km)

Corso e risultati Critérium du Dauphiné 2022 |  Van Aert conduce dopo la prima fase

I corridori faranno fatica a creare un’altra opportunità il secondo giorno, con il sentiero che va su e giù per tutto il giorno. Una giornata perfetta per gli attaccanti? O vediamo, diciamo, un potente jumbo-visma che vuole lasciare il segno?

Si arrampica
56,2 km: Costa d’Avorio (5,0 km per 4,3%)
63,5 km: CÔTE DE SAINT-AGREVE (5,6 km al 4,7%)
109,8 km: Cole de Mezelac (11,6 km, 4,1%)
160,8 km: CÔTE DE ROHAC (1,2 km 5,9%)

volte
Inizio: 12:35
Fine: 16:37 circa

Preferito

Tappa 3 – Martedì 7 giugno 2022: Saint-Paulien – Chastreix-Sancy (169,0 km)

Corso e risultati Critérium du Dauphiné 2022 |  Van Aert conduce dopo la prima fase

In salita il terzo giorno di Dauphiné! Lavori per i piloti di rating? Probabilmente non è abbastanza difficile per questo, e un bel gruppo arriverà al traguardo e gareggerà per questo. Tuttavia, le sezioni ripide di oltre l’8% in questa salita finale offrono sicuramente l’opportunità di fare la differenza. Gli alpinisti devono sparare i loro pugni qui, mentre appiattiscono verso la vetta e sfrecciano intorno ad essa.

Si arrampica
44,7 km: CÔTE DE SAINT-VERT (3,5 km, 6,5%)
136,4 km: CÔTE DE BESSE-EN-CHANDESSE (1,2 km al 6,0%)
169,0 km: MONTÉE DE CASTREIX-SANCY (6,2 km al 5,6%)

volte
Inizio: 12:30
Fine: 16:37 circa

Preferito
Primose Roglic (Jumbo Visma)
Wet Fun Air (Jumbo-Visma)
Ethan Hayter (INEOS Granatieri)

4a tappa – mercoledì 8 giugno 2022: Montbrisson – La Petite d’Orfy (31,9 km)

Corso e risultati Critérium du Dauphiné 2022 |  Van Aert conduce dopo la prima fase

Nel Tour de France c’è il doppio dell’inversione temporale, una volta non meno di quaranta chilometri! A Dauphiné, i corridori di rating e i cronometristi possono mettere alla prova le loro gambe in una cronometro di 31,9 chilometri. Ci sono pochi ostacoli lungo il percorso, a differenza della cronometro del Tour nella fase 20. I veri corridori incalliti possono cogliere l’occasione qui e fare grandi differenze con gli scalatori che hanno meno controllo sulla cronometro.

Si arrampica
numero

volte
Partenza del primo corridore: 13:05
Arrivo finale del pilota: circa 16:37

Preferito
Filippo Gana (INEOS Granatieri)
Wet Fun Air (Jumbo-Visma)
Primose Roglic (Jumbo Visma)

Tappa 5 – Giovedì 9 giugno 2022: Thizy-les-Bourgs – Chaintré (162,3 km)

Corso e risultati Critérium du Dauphiné 2022 |  Van Aert conduce dopo la prima fase

Dopo un lungo viaggio di mercoledì, i corridori di solito hanno una possibilità nella quinta tappa. Non è pianeggiante in nessun punto della strada, ma la salita da superare è breve e poco ripida. Nel Dauphiné, dove le opportunità dei nemici sono limitate, molte squadre vorranno andare avanti in questa breve fase.

Si arrampica
27,9 km: COL DES ECORBANS (4,2 km al 5,6%)
52,3 km: Cote de Don (4,9 km al 6,8%)
138,2 km: COL DU BOIS CLAIR (2,7 km, 3,7%)
149,6 km: Cote de Ferguson (1,8 km, 4,8%)

volte
Inizio: 12:50
Fine: 16:36 circa

Preferito
Dylan Groenwegen (scambio collettivo di biciclette-Jaico)
Wet Fun Air (Jumbo-Visma)
Alexandre Kristof (Intermarchia e Ante Joubert)

Tappa 6 – Venerdì 10 giugno 2022: Rives – Gap (196,5 km)

Corso e risultati Critérium du Dauphiné 2022 |  Van Aert conduce dopo la prima fase

Le tappe che terminano nel Gap sono solitamente tappe di montagna dolci, ma nel Dauphiné è solo metà del caso della tappa 6. C’è un’arrampicata lungo il percorso, ma nessun palo davvero eccezionale. Una giornata perfetta per un gruppo leader? Sembra così. La finale non ha una salita classificata, ma è difficile.

Si arrampica
41,6 km: CÔTE DE SAINTE-EULALIE-EN-ROYANS (2,0 km in 4,4%)
50,2 km: CÔTE DES GRANDS GOULETS (5,8 km al 4,7%)
74,3 km: Col de Russet (6,6 km al 5,0%)
138,7 km: Col di Capri (9,1 km al 4,6%)

volte
Inizio: 11:35
Fine: 16:37 circa

Preferito
Oliver Nissen (AG2R)
Mikkel Honor (Passo rapido)
Bruno Armirael (Groupama-FDJ)

7a tappa – Sabato 11 giugno 2022: San Chafri – Fogani (134,8 km)

Corso e risultati Critérium du Dauphiné 2022 |  Van Aert conduce dopo la prima fase

Gli ultimi due giorni del Dauphiné sono dominati dal grande folk francese, a cominciare dalla tappa 7. Passiamo il Col du Galibier (salire dall’inizio!) e visitiamo anche il Col de la Croix de Fer. L’arrivo è in cima alla salita di Vaujany, ancora un po’ sconosciuta. È una tappa più o meno la stessa della tappa 12 del Tour de France, con la sfumatura che la finiremo in cima all’Alpe d’Huez durante il Tour. Chi vincerà le prove di questo giorno epico?

Si arrampica
26,5 km: Col de Gallibert (23,0 km, 5,1%)
103,9 km: Col de la Croix de Fer (29,0 km al 5,2%)
134,8 km: Monte dei Fogani (5,7 km o 7,2%)

volte
Inizio: 13:05
Fine: 16:57 circa

Preferito
Primose Roglic (Jumbo Visma)
Enrique Mas (Movistar)
Ben O’Connor (AG2R)

Tappa 8 – Domenica 12 giugno 2022: Saint-Alban-Leysse – Plateau de Salaison (138,8 km)

Corso e risultati Critérium du Dauphiné 2022 |  Van Aert conduce dopo la prima fase

L’ultimo giorno di Dauphiné promette guerra, con salite e discese tutto il giorno e che si concludono con ripide salite settimanali.

Si arrampica
8,8 km: Col de Plainpales (8,8 km, 6,5%)
30,8 km: COL DE LESCHAUX (7,9 km al 4,5%)
99,2 km: Col de la Colombere (11,8 km, 5,8%)
137,5 km: PLATEAU DE SOLAISON (11,3 km al 9,2%)

volte
Inizio: 13:05
Fine: 16:53 circa

Preferito
Primose Roglic (Jumbo Visma)
Enrique Mas (Movistar)
Juan Ayuso (UAE Team Emirates)

Voto finale del Critérium du Dauphiné 2022 preferito

Jumbo-Visma arriva al Dauphiné con i suoi tre leader al Tour de France e poiché ragazzi come Tadej Pogacar si stanno perdendo, è una settimana dominante per il Api assassine non sono esclusi. Primoz Roglici E il Jonas Fingergaard Come nel Tour, i ragazzi sono in classifica. Sarà interessante vedere come se la caveranno entrambi dopo che non hanno corso da aprile. Chi appare meglio? Come funziona la collaborazione? O possono anche andare in passerella insieme?

I contendenti per la vittoria assoluta del Tour de General sono anche gli uomini che sperano in un podio o tra i primi cinque al Tour de France. Enrico Mas È il grande leader di Movistar. Può mostrarlo anche fuori dai confini della Spagna dopo la Vuelta a España (secondo nel 2018 e secondo nel 2021)? Inoltre non ha corso dalla doppietta Arrow Walloon-Liège, quindi come ha fatto a uscire da un enorme blocco di allenamento?

Corso e risultati Critérium du Dauphiné 2022 |  Van Aert conduce dopo la prima fase
Enrico Mas

In Francia, sperano di ottenere una buona prestazione da Ben O’Connor† L’australiano non è francese, ma corre con il team francese AG2R Citroën. O’Connor sembra anche migliorare un po’ ogni anno, con lui che ha conquistato il quarto posto al Tour dell’anno scorso come evento principale temporaneo. Può fare un ulteriore passo avanti e competere per il podio o forse anche vincere una gara assoluta come il Delfinato?

Possiamo anche porre questa domanda su Jack Haig, che ha guidato per le sue possibilità in Bahrain come Victorious da quando ha lasciato Mitchellton Scott (come cameriere permanente dei fratelli Yates) e sta andando molto bene. L’anno scorso è salito sul podio per la prima volta in un Grand Tour della Vuelta a Spain. Quest’anno ha già ottenuto il sesto posto alla Rota del Sol e alla Parigi-Nizza. Se non ha ancora trovato il format del tour al Dauphiné, anche il Bahrain potrebbe puntarci Damiano Carusoche ad aprile ha vinto il Giro di Sicilia e poi è arrivato sesto al Tour de Romandie.

Cosa offre l’elenco degli iscritti? Beh, soprattutto molti sconosciuti e nomi di cui non sappiamo esattamente dove espanderemo. che dire Cuore di Tao Jiujiegan, Che, dopo un 2021 pieno di incidenti, nel 2022 era per lo più malato e doveva tornare ancora e ancora. INEOS Grenadiers Briton è arrivato quinto al Tour of Norway, ma può fare molto meglio di quello che ha mostrato lì. insieme a Eddie Dunbar Fa una coppia interessante che ha poco da perdere.

anche con Wilko Kieldermann È questione di aspettare. L’olandese ha già dimostrato all’ultimo Giro d’Italia di avere delle gambe ottime, ma la domanda è quanto sia riposato dopo tre settimane di sofferenza in Italia. Se riesce ad ottenere il cosiddetto “ottimo compenso”, l’olandese è comunque un contendente interessante su questo percorso.

Corso e risultati Critérium du Dauphiné 2022 |  Van Aert conduce dopo la prima fase
Ben O’Connor

Nella squadra degli Emirati, per l’assenza di Pogacar (che guida il Giro di Slovenia), gli altri potrebbero cogliere l’occasione. Brandon McNulty Sembra rivendicare il ruolo più importante come leader. Ha già vinto il Trofeo Calvia, il Faun-Ardèche Classic e una tappa alla Parigi-Nizza quest’anno dopo epici assoli ed è un cliente serio al suo meglio. Questo vale anche per Juan AyusoBambino prodigio. L’unico spagnolo di 19 anni è arrivato quinto in Catalogna e quarto in Romandia quest’anno. Seguirai il podio del Dauphiné?

Anche Astana Kazakistan e Groupama-FDJ stanno arrivando in Francia con ambizioni di classifica. Riflessione ad Astana Miguel Angelo Lopez In piedi, avendo dovuto arrendersi al Giro d’Italia già nel weekend di apertura per infortunio. Groupama-FDJ gioca con Michael Storer E il David Godot Due signori interessanti, che, come Lopez, temerebbero un lungo processo. Anche per uomini piace Warren Bargil (Arca) e Louis Meintjes (Intermarché) che la corsa contro il tempo potrebbe ostacolare un ottimo punteggio. Tobias Haaland Johansen Van Uno-X è la migliore esperienza del tempo e indubbiamente vuole competere con i migliori in alta montagna.

Critérium du Dauphiné 2022 in TV

Se vuoi guardare Dauphiné in diretta TV, puoi visitare Eurosport E il sporza abbastanza. Puoi ancora guardare la prima tappa di Eurosport via Giocatore dell’Eurosport o Eurosport 2A partire dalla seconda tornata, potrete visitarla tutti i giorni dalle 14:55 Eurosport 1† Sporza qui via un Tutti i giorni dalle 15:25.

Ovviamente sarai il primo a leggere i nostri resoconti completi sulle corse, le anteprime delle singole tappe e tutte le reazioni Con la maglia del leader

Bram van der Ploeg (Twitter: Incorpora il tweet † E-mail: [email protected])

READ  Il gol respinto uccide il Lipsia in Champions League e manca gli Spurs | proprio adesso

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24