Croce Rossa: triplicato il numero dei migranti uccisi in mare

La Croce Rossa riferisce che il numero di migranti uccisi nel viaggio all’estero tra la Libia e l’Europa è triplicato in un anno. Almeno 792 persone sono morte nella prima metà di quest’anno, tre volte il numero di morti nello stesso periodo dell’anno scorso.

Secondo l’organizzazione umanitaria, è probabile che il numero reale delle vittime sia più alto, perché molte persone risultano ancora disperse. Dopo un anno 2020 relativamente calmo, situazioni orribili, come l’Afghanistan e lo stato etiope, hanno assistito a situazioni orribili TigrayFa fuggire molte persone, dice la Croce Rossa.

Le squadre internazionali della Croce Rossa si uniranno presto all’equipaggio della nave Ocean Viking dell’organizzazione di soccorso SOS Méditerranée. Agli immigrati sbarcati dalle imbarcazioni vengono forniti a bordo beni di prima necessità e supporto medico e psicologico.

La Croce Rossa sta lanciando la campagna Kilometers for Opportunity per raccogliere fondi per fornire ai migranti assistenza medica, acqua potabile, riparo e cibo durante il viaggio. L’obiettivo è che i partecipanti possano pedalare, camminare, correre o pedalare quanti più chilometri possibile e prendersi cura di se stessi. Secondo la Croce Rossa, i chilometri che percorrono simboleggiano la distanza che ogni anno devono percorrere ottanta milioni di profughi.

READ  Il Vaticano arrabbiato per la legge italiana sull'omofobia, accusando violazione della libertà della chiesa

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24