DeepMind “scopre” 2,2 milioni di sostanze inorganiche utilizzando l’intelligenza artificiale – IT Pro – Notizie

Tratto dall’articolo originale:

2,2 milioni: Modelli computerizzati intelligenti, chiamati GNoME, hanno trovato più di 2,2 milioni di nuove strutture cristalline. Si tratta di strutture non ancora conosciute e che potrebbero essere stabili. Si tratta di un numero molto elevato e mostra quanto siano potenti questi modelli per la ricerca di nuovi materiali.
381.000: Dei 2,2 milioni di strutture rinvenute, 381.000 sono veramente nuove e particolarmente interessanti perché situate sullo “scafo convesso”. Ciò significa che sono unici e potenzialmente preziosi per altre applicazioni, come batterie o dispositivi elettronici.
421.000: Se alle strutture già conosciute aggiungiamo queste 381.000 nuove strutture, arriviamo a un totale di 421.000 strutture cristalline stabili. Ciò dimostra che la scoperta di GNOME ha contribuito in modo significativo a ciò che sappiamo sui materiali stabili.
48000: Prima di utilizzare i modelli GNOME, attraverso studi precedenti erano già stati identificati circa 48.000 cristalli stabili. Queste erano le informazioni di base che ho iniziato con i modelli GNOME.

Dei 48.000 cristalli stabili conosciuti utilizzati come base per i modelli degli gnomi, circa 40.000 cristalli erano già presenti sullo “scafo convesso”.

[Reactie gewijzigd door airliner op 29 november 2023 20:40]

READ  Miranda ha due figli con COVID-19: le nostre intere vite sono cambiate

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24