È così che i paesi europei affrontano l’inflazione elevata

Mercato centrale di Valencia. Come molti altri paesi europei, la Spagna soffre di alti tassi di inflazione.Image Europa Press tramite Getty Images

Spagna: Contratti collettivi sul potere d’acquisto

Il 1° maggio, quando sono scesi a frotte in piazza per il Primo Maggio, i sindacati spagnoli hanno chiesto che le organizzazioni dei datori di lavoro tornassero al tavolo dei negoziati. In gioco: un contratto collettivo con clausole che consentano a tutti i dipendenti di mantenere il proprio potere d’acquisto in un anno in cui l’inflazione raggiunge livelli record anche in Spagna. A marzo era del 9,8 per cento, il più alto dal 1987.

Aprile ha visto un leggero calo (8,4%), aumentando le speranze che l’inflazione abbia raggiunto il picco. Il calo è dovuto principalmente all’azione del governo di offrire uno sconto di 20 centesimi per litro di benzina o diesel dal 1 aprile. Anche il prezzo del gas è sceso drasticamente. Inoltre, ad aprile, la Spagna ha beneficiato di più vento e ore di sole per le energie rinnovabili.

Questo è stato anche l’argomento di Spagna e Portogallo che hanno negoziato a Bruxelles secondo cui entrambi i paesi avrebbero ottenuto uno sconto di un anno sui prezzi del gas per le centrali elettriche a partire da questo mese, in modo che il prezzo per i consumatori sarebbe rimasto inferiore. Nonostante il lieve calo di aprile, l’aumento dei prezzi delle materie prime si fa sempre più evidente, ad esempio, nei supermercati. I prezzi sono aumentati l’anno scorso tra il 7,7% e il 12,1%.
Edwin Storr

I prezzi stanno aumentando anche nel mercato di Berlino.  Il governo sta valutando la riduzione dell'imposta sul valore aggiunto su frutta, verdura e legumi.  Immagine Getty Images

I prezzi stanno aumentando anche nel mercato di Berlino. Il governo sta valutando la riduzione dell’imposta sul valore aggiunto su frutta, verdura e legumi.Immagine Getty Images

Il governo tedesco incontra il proprietario del negozio e il cittadino

I rivenditori tedeschi sono stati duramente colpiti dall’aumento dell’inflazione e dall’erosione della fiducia dei consumatori in risposta alla guerra in Ucraina. Le piccole imprese, in particolare, stanno vedendo i loro già esigui margini ridursi rapidamente. Gli economisti avvertono di un anno molto difficile per l’economia tedesca.

READ  Zandvoort potrebbe beneficiare della Formula 1? "Temiamo che lo slancio si stia esaurendo"

Il tasso di inflazione ha raggiunto il 7,4 per cento ad aprile, il livello più alto dal 1981. I prezzi dell’energia continuano a salire. Inoltre, le aziende si trovano ad affrontare una carenza di materiali. Inoltre, trovare dipendenti rimane una sfida a causa del calo della disoccupazione e dell’invecchiamento della forza lavoro.

I negozi di pelletteria, calzature e abbigliamento non hanno visto un ritorno di clienti, mentre i supermercati si sono imbattuti in prodotti come farina e olio vegetale, che sono per lo più prodotti in Ucraina. Il governo tedesco ha tagliato la tassa sulla produzione della benzina a marzo e ha promesso alle famiglie un assegno sociale fino a 400 euro in totale.

Inoltre, Berlino sta valutando vantaggi fiscali. Ad esempio, vuoi rendere più economici frutta, verdura e legumi abbassando l’imposta sul valore aggiunto. Le organizzazioni assistenziali lo accolgono con favore, ma altri gruppi di difesa ritengono che il governo dovrebbe dare soldi direttamente alle famiglie malate, altrimenti le famiglie che possono facilmente permettersi l’aumento dei costi ne trarranno vantaggio. Dicono che questo sia più mirato e aiuti dove necessario.
Jay Hawks

Verdure fresche in un mercato di Bari, Italia.  L'aumento dei prezzi dell'energia in particolare sta spingendo al rialzo i prezzi in Italia.  Immagine Getty Images

Verdure fresche in un mercato di Bari, Italia. L’aumento dei prezzi dell’energia in particolare sta spingendo al rialzo i prezzi in Italia.Immagine Getty Images

Tu conosci l’ItaliaBonus Bullit

In Italia i prezzi sono aumentati del 6,7 per cento rispetto all’anno precedente. Secondo l’Ufficio statistico italiano, l’inflazione è causata principalmente dall’aumento dei prezzi dell’energia. Solo a marzo, è aumentato di circa il 53%. Per mitigare l’impatto, il governo ha esteso il taglio delle tasse su benzina e gas da 25 centesimi al litro fino all’8 luglio, così come ha fatto il cosiddetto “Bonus Bullitper costi gas e luce.

Il governo ha stanziato 14 miliardi di euro per compensare la perdita di potere d’acquisto. Ogni famiglia con un reddito inferiore a 35.000 euro all’anno riceverà un’indennità di 200 euro e 200 milioni saranno spesi per le aziende colpite.

Il primo ministro Mario Draghi vuole anche accelerare l’indipendenza del gas russo, la burocrazia che circonda i progetti di energia verde sarà ridotta e il governo sembrerà più difficile per i fornitori di gas alternativo. I costi di compensazione sono pagati dalla compagnia elettrica Enel e dalla compagnia petrolifera ENI. Pagheranno il 25% in più di tasse sui profitti delle vendite di energia.
Angelo Van Shayk

READ  Notizie UE: l'economista avverte che l'Italia deve affrontare la "disoccupazione permanente" in città e in azienda
Bancarella del mercato a Gand.  Il Belgio combatterà l'inflazione

Bancarella del mercato a Gand. Il Belgio combatterà l’inflazione con una “tassa sulla ricchezza”.Getty Images / EyeEm

Il Belgio va alla tassa sul patrimonio

I ricchi belgi – e olandesi – possono sporcarsi le mani. Rischiano di pagare per una copertura dell’8,3% della superinflazione, il tasso più alto dal 1983, in Belgio.

Prima del 1° maggio – giorno festivo in Belgio – cinque dei sette partiti che insieme componevano il governo federale erano favorevoli a una “tassa sulla ricchezza”. Con un’imposta dell’1% sui beni di oltre un milione, le autorità fiscali potrebbero raccogliere abbastanza soldi da consentire a tutti coloro che sono al di sotto della media – metà guadagnando di più, metà guadagnando meno – di guadagnare 100 euro netti al mese.

Solo i partiti liberali non sono (ancora) su questa linea. Per ora il problema è lasciato a un gruppo di esperti che deve consigliare il governo su come garantire il potere d’acquisto dei cittadini e la competitività delle imprese. Il Belgio ha già un indice salariale automatico. Ma secondo il leader del Partito socialista Paul Magnet, l’accordo non protegge tutti. I prezzi elevati di energia, generi alimentari e carburante colpiscono tutti, ovviamente, ma la classe medio-bassa, i meno pagati e i lavoratori autonomi – spesso non ancora ripresi dal corona – sono i più duri.

I socialisti fiamminghi hanno un’altra idea: una tassa di crisi del 35 per cento (anziché del 25) sui profitti eccedenti l’8 per cento.
Francia Bogard

Gli abitanti di Saint-Denis, un sobborgo di Parigi, acquistano frutta al mercato.  La Francia ha un tasso di inflazione più basso rispetto ad altri paesi europei.  Immagine Getty Images

Gli abitanti di Saint-Denis, un sobborgo di Parigi, acquistano frutta al mercato. La Francia ha un tasso di inflazione più basso rispetto ad altri paesi europei.Immagine Getty Images

La Francia dipende dal maltempo

La Francia ha un tasso di inflazione inferiore alla media europea. Il mese scorso, era solo il 4,8% anno su anno secondo gli standard francesi e il 5,4% secondo il metodo di contabilità europeo. Ma si tiene conto del tempo più pesante. A causa dei prezzi più elevati, le famiglie francesi dovranno spendere altri 30 miliardi quest’anno, secondo l’istituto di ricerca Rexecode: “Non l’abbiamo mai visto negli ultimi 40 anni”.

READ  Opinione: "Rilanciare l'economia locale con la propria moneta di Amsterdam"

Il presidente Emmanuel Macron infatti ha tirato fuori di tasca sua lo scorso settembre: il prezzo del gas è stato congelato e la tassa sull’elettricità è stata tagliata. Seguì una serie di misure. I prezzi della benzina sono stati ridotti di 18 centesimi al litro, i francesi hanno ricevuto “benefici energetici”, c’era sostegno per l’edilizia, gli agricoltori e il settore dei trasporti.

In totale, questo includeva un costo di circa 30 miliardi di euro per il tesoro. Il mese scorso il governo ha annunciato un nuovo piano di aiuti con misure tra i 4 ei 7 miliardi di euro.

Per Macron, le misure del potere d’acquisto sono di grande importanza politica. Nonostante la sua vittoria alle elezioni presidenziali, il 45 per cento degli elettori ha votato per Marine Le Pen o per il candidato di sinistra radicale Jean-Luc Mélenchon. Entrambi hanno insistito per migliorare il potere d’acquisto.

Frank Renaut

Un chiosco di frutta nel mercato londinese.  L'inflazione nel Regno Unito è in parte correlata alla Brexit.  foto ANP/EPA

Un chiosco di frutta nel mercato londinese. L’inflazione nel Regno Unito è in parte correlata alla Brexit.foto ANP/EPA

La Brexit sta dando margini più netti all’inflazione nel Regno Unito

La Banca d’Inghilterra ha aumentato i tassi di interesse dello 0,25% nel tentativo di alleviare l’inflazione. Un aumento all’1%, il livello più alto dal 2009, farebbe contrarsi l’economia “cosciente”. Solo una recessione, secondo gli esperti, può in una certa misura limitare gli aumenti incontrollati dei prezzi nel Regno Unito. Gli effetti collaterali negativi della Brexit stanno rendendo la situazione terribile.

Mentre l’inflazione nei paesi dell’Unione Europea è principalmente dovuta alla guerra in Ucraina, anche gli inglesi stanno pagando il prezzo della loro separazione da Bruxelles. Le rigide regole sull’immigrazione rendono difficile per le aziende occupare posti vacanti con lavoratori ospiti. La scarsità del mercato del lavoro porta a costi salariali più elevati che vengono trasferiti ai consumatori. I ritardi nelle forniture di materiali dall’Unione Europea stanno aumentando la pressione.

Il governo non sta facendo molto per mitigare l’aumento dei costi energetici. Ad aprile, l’importo che le società di gas ed elettricità possono addebitare annualmente è aumentato del 54 per cento a 2.340 euro. In autunno, il “massimale dei prezzi” aumenterà di un altro 32%. Le famiglie possono quindi pagare fino a un massimo di 3.088 EUR. Pertanto, l’inflazione colpisce gli inglesi più degli abitanti dell’Europa continentale.
Geert Langendorf

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24