È stato trovato un possibile collegamento tra linfoma e tatuaggi

La ricerca svedese suggerisce cautamente che i tatuaggi possono essere un fattore di rischio per il linfoma. Ma sono urgentemente necessarie ulteriori ricerche.

Molte persone hanno dei tatuaggi, ma in realtà sappiamo molto poco sulle conseguenze sulla salute di un tatuaggio (a lungo termine). Secondo i ricercatori svedesi, questa situazione deve cambiare. Così hanno deciso di indagare sulla questione. I loro risultati iniziali furono subito alquanto allarmanti. Lo studio svedese, ad esempio, suggerisce un possibile legame tra tatuaggi e linfoma.

ricerca
Per condurre il loro studio, gli scienziati hanno esaminato i dati di 2.938 persone a cui era stato diagnosticato un linfoma. Inoltre, hanno raccolto un gruppo di controllo, composto da persone dello stesso sesso ed età del gruppo di pazienti con linfoma. “Tutti i partecipanti hanno completato un questionario sul loro stile di vita e su eventuali tatuaggi”, afferma la ricercatrice Christel Nielsen.

I ricercatori hanno poi esaminato se esistesse un legame tra i tatuaggi e il rischio di linfoma. “Dopo aver preso in considerazione altri fattori rilevanti (che possono influenzare la possibilità di sviluppare un linfoma), come il fumo e l'età, abbiamo scoperto che la possibilità di sviluppare un linfoma era superiore del 21% per coloro che erano tatuati”, ha detto Nielsen.

Un appello per ulteriori ricerche
Ciò può sembrare molto preoccupante, ma gli scienziati sottolineano che i loro risultati in questa fase sono principalmente motivo di ulteriori ricerche, non di panico. “È importante ricordare che il linfoma è una malattia molto rara e che un aumento del rischio del 21% di sviluppare un linfoma si traduce in una probabilità molto piccola di sviluppare un linfoma”. Inoltre, va sottolineato che questo è solo il primo studio su un possibile legame tra linfoma e tatuaggi, e la natura dell’associazione riscontrata non è chiara. “Sono necessarie ulteriori ricerche prima di poter concludere che i tatuaggi causano il linfoma”, sottolinea Nielsen. “Ma il nostro studio mostra chiaramente che dobbiamo comprendere meglio come i tatuaggi influiscono sulla nostra salute”.

READ  Politica a lungo termine del gabinetto contro Corona: assicurati di non contrarre infezioni interne

Molto è sconosciuto
Perché anche se oggigiorno molte persone hanno tatuaggi, sappiamo molto poco sull’impatto che i tamponi di inchiostro hanno sulla nostra salute a lungo termine. “Negli ultimi 10 anni c'è stato molto interesse per la composizione chimica dell'inchiostro per tatuaggi”, afferma Nielsen. “Soprattutto in Europa, l’inchiostro dei tatuaggi contiene spesso sostanze chimiche che sappiamo possono portare al cancro – anche se in un contesto diverso – ad esempio tra le persone che lavorano molto con questi inchiostri. Grazie a ricerche precedenti, ora sappiamo che l’inchiostro non rimane Dove lo colloca il tatuatore: “Sappiamo che l'inchiostro viene portato via dalla pelle dal sistema immunitario”, dice Nielsen, “Il corpo sta cercando di sbarazzarsi delle particelle di inchiostro, che vede come qualcosa di estraneo, qualcosa di simile non appartiene.” È stato dimostrato che le particelle di inchiostro viaggiano verso i linfonodi e vi vengono immagazzinate in modo permanente. Questa scienza ha poi ispirato Nielsen e i suoi colleghi a esaminare in modo specifico la possibile relazione tra tatuaggi e linfoma. “Volevamo capire in che modo la nostra salute è influenzata dall’immagazzinamento permanente di sostanze chimiche tossiche nel sistema immunitario”. È stato trovato un collegamento provvisorio tra tatuaggi e linfoma.

La dimensione del tatuaggio non ha importanza
Prima dello studio, Nielsen e colleghi si aspettavano che il rischio di linfoma sarebbe stato influenzato anche dalle dimensioni del tatuaggio. Ad esempio, pensavano che i tatuaggi grandi sulla schiena potessero essere associati a un rischio maggiore di linfoma rispetto ai tatuaggi piccoli. Ma si è rivelato, abbastanza sorprendentemente, sbagliato; Non è stata riscontrata alcuna relazione tra la dimensione del tatuaggio e il rischio di linfoma. “Non sappiamo perché”, dice Nielsen. “Possiamo solo ipotizzare a questo punto che i tatuaggi, indipendentemente dalle dimensioni, causino un’infiammazione di basso grado nel corpo che può portare al cancro”.

READ  Un metro e mezzo tra i due vaccinatori è inutile

priorità
Per ora, i ricercatori continuano a sottolineare che si tratta solo di speculazioni. Sono urgentemente necessarie ricerche di follow-up per scoprire la presunta relazione tra linfoma e tatuaggi. E anche per chiarire eventuali altri effetti sulla salute che il tatuaggio potrà avere (nel lungo periodo). “Come ricercatore, ma anche come persona che ha tatuaggi, trovo molto inquietante il fatto che, anche se i tatuaggi sono comuni al giorno d'oggi, non sappiamo quali effetti abbiano sulla salute”, ha detto Nielsen. “Il nostro studio rivela chiaramente che la ricerca sui tatuaggi dovrebbe essere una priorità in futuro”.

Per quanto riguarda quest'ultimo, Nielsen e i suoi colleghi stanno mettendo i soldi dove dicono; Stanno continuando la loro ricerca sui potenziali effetti sulla salute dei tatuaggi. Presto si vorrà verificare se esiste anche un legame tra i tatuaggi e altre forme di cancro. Nielsen dice che è una ricerca importante. “Sono convinto che le persone continueranno a farsi tatuaggi e che abbiamo la responsabilità sociale di garantire che ciò avvenga nel modo più sicuro possibile”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24