Errore del rabbino capo: “I membri del Consiglio ebraico non erano male”

Il rabbino capo Benjamin Jacobs era completamente cambiato dopo aver visto la serie EO “The Jewish Council”. Fin dalla nascita, Jacobs sapeva che il Consiglio ebraico non stava tramando nulla di buono ed era complice dell'omicidio di oltre centomila ebrei di Amsterdam durante la guerra. Ora si rende conto che non era in bianco e nero. Dopo questa intuizione, Jacobs ha unito le forze con l'ex politico Rob O'Dekirk, nipote di uno dei presidenti del Consiglio ebraico, David Cohen.

Subito dopo il 7 ottobre – quando Hamas ha compiuto un massacro durante il suo attacco a Israele – il rabbino capo Jacobs ha assistito all’anteprima del film “The Jewish Council”, diretto da Paula van der Oest. “Allora dissi che la serie avrebbe dovuto essere mostrata a tutti i sindaci olandesi. Adesso. Perché quello che abbiamo visto: attaccarla e mantenerla bagnata non ha funzionato. Poi c'era una persona – era seduto dietro di me – che ha detto: “Il rabbino capo ha ragione.” Mi guardo indietro: chi è seduto lì? Quindi Rob O'Dekirk.

I due si conoscevano solo, ma non erano esattamente amici. O'Dekirk non ha nulla a che fare con la parte religiosa del giudaismo e crede che “i rabbini capi siano creature strane”. I due però si sono stretti la mano. Jacobs: “E quella è stata una mano davvero speciale.” O'Dekirk ritiene inoltre che: “Ciò che ci ha uniti è stata quella stretta di mano, e che il rabbino capo ora la pensa diversamente (Consiglio ebraico, ndr)”.

“È così che sono cresciuto. Ho imparato: 'Il Consiglio ebraico non va bene.' Tutte queste persone che sono state uccise a causa del Consiglio Ebraico. “Beh, è ​​un po' diverso. Non è una storia in bianco e nero. Ed è impossibile prendere decisioni. Su cose impossibili.”

READ  Impegnato al Rollende Keukens il giorno dell'imbarco: “Più lunga è la coda, migliore è il cibo”

Consiglio Ebraico

Il Consiglio Ebraico era un'organizzazione di residenti ebrei di Amsterdam creata dai tedeschi nel 1941 per organizzare e governare la comunità ebraica, ma in pratica veniva utilizzato come strumento degli occupanti tedeschi. Ciò portò l'organizzazione a svolgere un ruolo nella deportazione degli ebrei da Amsterdam nei campi di concentramento.

Jacobs: “Hanno gestito la cosa in modo sbagliato. Ma non sbagliato nel senso che fossero cattive persone. No, hanno gestito la cosa in modo sbagliato. Se la guerra fosse finita in tre mesi, i membri del Consiglio Ebraico sarebbero stati degli eroi che hanno salvato decine di migliaia.” Ha salvato gli ebrei.”

“Ho sempre avuto la sensazione – attraverso mio nonno e mia madre – che la comunità ebraica in qualche modo incolpi la famiglia Cohen per quello che è successo. Quindi il fatto che il rabbino capo lo dica significa molto per me adesso.”

Immergere e mantenere bagnato

Secondo il rabbino capo c'è una lezione importante da imparare dal passato. “Questa pressione e il restare bagnati non funzionano. Guarda cosa sta succedendo ora. L'antisemitismo e l'odio verso gli ebrei stanno aumentando a dismisura”.

Secondo Jacobs, ora le persone preparano solo il porridge e mantengono le cose umide. Ecco perché vuole che tutti i sindaci dei Paesi Bassi vedano il Consiglio ebraico. “Non dico che i sindaci siano il Consiglio Ebraico, ma molti di loro hanno la stessa posizione. Non sveliamo un ostacolo perché…”

“Non ha nulla a che fare con ciò che sta accadendo in Israele e a Gaza”, afferma Jacobs. “Commemoriamo le persone che sono state uccise. Per evitare che le persone urlassero, ruggissero e legassero insieme le cose, è stato deciso di non farlo per un po'. Ed è quello che sta succedendo ora. Distogliamo lo sguardo e ci lasciamo ricattare , proprio come il nonno di Oudekirk fu ricattato dai crucchi.” “

READ  Queste sono le mogli e le amiche dei giocatori dell'Orange

Impegno pubblicitario

Il rabbino capo ha invitato Oudkerk a casa sua. Per parlare del Jewish Council, ma anche per vedere se insieme si può fare qualcosa contro l’antisemitismo. Non a parole, ma nei fatti. Ad esempio, Oudkerk supporta la pubblicità obbligatoria. “Anche se so che molta acqua deve scorrere attraverso il Reno prima che si possa raggiungere questo obiettivo. Ma quante più segnalazioni possibili significa che l'accusa deve lavorare davvero per scoprire esattamente cosa sta succedendo nella comunità. “Alcuni di loro sono punibili, altri sono spiacevoli. “Quindi avete il comportamento formale, punibile, immorale e disumano, quello di non trattarvi bene a vicenda.”

Gli uomini ritengono inoltre che la polizia dovrebbe intervenire tempestivamente, ad esempio durante le manifestazioni in cui si gridano cori antisemiti. La visita al Museo dell'Olocausto dovrebbe essere obbligatoria anche per gli alunni dell'ottavo gruppo della scuola primaria. Jacobs: “Istruzione, istruzione, istruzione. Nelle scuole superiori, nelle elementari, nei centri per richiedenti asilo. Ma anche semplicemente per strada.”

I due continueranno a tenersi d'occhio per un po'. “Abbiamo appena iniziato.”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24