Gli esperti chiedono il riciclaggio obbligatorio delle terre rare, temendo la sua carenza | Scienza e pianeta

Gli esperti chiedono il riciclaggio obbligatorio delle cosiddette “terre rare”. Questi elementi sono fondamentali nella transizione verso una tecnologia rispettosa dell’ambiente, ad esempio per costruire auto elettriche, ma troppo spesso vengono demoliti. Quindi la grave carenza è imminente.




Ittrio, neodimio, lantanio … a molti, i nomi di questi rari elementi non sembreranno familiari. Ma questo non significa che non sia importante, soprattutto nella lotta al riscaldamento globale. I minerali della terra sono utilizzati nella produzione di auto elettriche, pannelli solari e riscaldamento a basse emissioni di carbonio, quindi si prevede che avremo anche bisogno di quantità sempre maggiori. Questo è difficile da conciliare con il fatto che gran parte di questo materiale viene attualmente smaltito dopo l’uso, poiché il riciclaggio è difficile e non obbligatorio. Quindi gli esperti del settore temono un grande deficit nel (prossimo) futuro.

rapporto

In un rapporto di Cewaste, un progetto biennale finanziato dall’Unione Europea, gli esperti hanno chiesto regole di riciclaggio più severe, soprattutto per le principali materie prime utilizzate nei circuiti stampati, nei veicoli elettrici e nelle lampade fluorescenti. La fornitura di questi materiali essenziali non è garantita. Ad esempio, alcuni provengono da paesi di instabilità politica. “Questo deve essere regolamentato”, ha detto Pascal LeRoy, amministratore delegato del WEEE Forum, un’organizzazione che ha contribuito al rapporto.

Riciclaggio difficile

Attualmente, i metalli di valore inferiore, come rame, ferro e platino, vengono riciclati in abbondanza. Ma gli elementi delle terre rare vengono spesso eliminati perché le quantità utilizzate sono spesso così piccole che il loro recupero è costoso. All’interno dell’Unione Europea, gli obiettivi di riciclaggio dipendono anche dalle dimensioni, il che rende l’incentivo a riciclare i metalli rari, nonostante il loro alto valore, piuttosto piccolo. In breve, la schiuma non sembra valere il cavolo.

READ  Ministro degli Esteri: al momento non daremo ai bambini il vaccino antinfluenzale

Ma l’incertezza sulla futura offerta di questi metalli rari combinata con una domanda in rapido aumento – che non farà che aumentare – potrebbe portare a gravi carenze. Gli autori dello studio hanno concluso che questo, a sua volta, porterebbe a prezzi più elevati, il che potrebbe limitare in modo significativo la transizione verso un’economia verde a basse emissioni di carbonio.

Hai bisogno di 6 volte di più

L’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA) ha recentemente calcolato che se il mondo dovesse fermare le emissioni di gas serra entro il 2050, la domanda di metalli rari sarebbe in media sei volte superiore entro il 2040 rispetto a oggi. E ci sono valori anomali: si stima che la domanda di litio da solo sarà 40 volte superiore entro il 2040, poiché è importante nella produzione di batterie.

“I dati mostrano un’imminente discrepanza tra le maggiori ambizioni climatiche del mondo e la limitata disponibilità di minerali necessari per raggiungere tali ambizioni”, ha affermato Fatih Birol, Direttore esecutivo dell’Agenzia internazionale per l’energia. Se non affrontato, questo problema potrebbe rallentare e rendere più costoso il progresso globale verso un futuro di energia pulita. Ciò ostacolerà seriamente gli sforzi internazionali per affrontare il cambiamento climatico “.

Cosa sono i minerali rari?

Sono 17 elementi con proprietà magnetiche ed elettrochimiche uniche. Sono importanti, tra le altre cose, nella produzione di smartphone e tecnologia per le energie rinnovabili, nonché per i farmaci antitumorali.

Cosa è incluso?

Scandio, Ittrio, Lantanio, Cerio, Praseodimio, Neodimio, Promezio, Samario, Europio, Gadolinio, Terbio, Disprosio, Olmio, Erbio, Tulio, Itterbio e Lutezio.

In realtà non sono rari. Può essere trovato ovunque nella crosta terrestre. Ma si trovano solo a basse concentrazioni e l’estrazione è difficile e costosa.

READ  Sorpresa! I metalli pesanti compaiono nelle fredde atmosfere di comete lontane

Perchè li utilizziamo?

Lo usiamo per mille e una cosa: in sanità, lenti per telescopi, motori di aerei, smartphone … la difesa lo usa per laser a infrarossi e sensori per sistemi missilistici. È fondamentale per produrre tecnologia verde.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24