Gli stati repubblicani ottengono seggi aggiuntivi dopo il censimento decennale negli Stati Uniti

La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti avrà un aspetto leggermente diverso il prossimo anno dopo un altro censimento decimale. Stati repubblicani come Texas e Florida vinceranno seggi, mentre stati democratici come New York e California perderanno seggi.

La composizione della camera bassa, paragonabile alla camera bassa dei Paesi Bassi, è determinata sulla base della popolazione di ciascuno stato. Il Texas, ad esempio, ora ha 36 delegati, cioè 38. In totale ci sono 435 posti da assegnare. L’assegnazione dei posti viene ricalcolata ogni dieci anni dopo lo svolgimento del censimento.

Attualmente, i democratici hanno una piccola maggioranza alla Camera dei rappresentanti di sei seggi. Con la nuova spartizione, quella maggioranza scomparirà: gli stati repubblicani ottengono tre seggi netti e i paesi democratici ne perdono altri tre.

Elezioni del prossimo anno

Se i Democratici perdano davvero la maggioranza dipende dalle elezioni di novembre: queste elezioni A medio termine Non verrà eletto un nuovo presidente, ma verrà eletto un nuovo parlamento.

A differenza delle elezioni presidenziali, non ci sono elezioni alla Camera dei Rappresentanti Il vincitore vince tuttoUn sistema in cui una parte vince l’intero paese. Un deputato viene eletto per ogni distretto elettorale in ogni stato. Ciò significa che un paese con una maggioranza di repubblicani può avere delegati democratici in parte e viceversa.

Il censimento ha mostrato che la popolazione degli Stati Uniti era cresciuta del 7,4% a 331 milioni. Si tratta del più piccolo aumento in dieci anni dal 1930. La crescita maggiore è stata nello Utah, dove la popolazione è aumentata del 18%. Solo in West Virginia la popolazione si è ridotta del 3,2%.

READ  Proteste contro l'estrema destra in diverse città francesi المدن

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24