TGcomnews24

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

I cinesi hanno torto in Italia

Guardando avanti e indietro: questa è la dose settimanale di Euromania – tutto ciò che devi sapere sul progresso dell’Europa. In questa edizione: battute d’arresto cinesi, polacche e catalane.

1. Le aziende cinesi hanno torto in Italia

L’Italia ha realizzato due piani di acquisizione cinesi a breve termine Torpedo. Rug ha impedito alla FAW cinese di acquisire il produttore di autocarri Iveco e ha concluso l’acquisizione cinese del produttore italiano di componenti per chip LPE.

Il governo del presidente del Consiglio Mario Draghi è in grado di farlo perché ha esteso il suo potere di limitare alcune acquisizioni all’industria siderurgica e automobilistica. Anche gli Stati membri dell’UE (Spagna, Germania, Francia) hanno inasprito le regole. Temevano che la crisi Corona nell’UE avrebbe negoziato con aziende non europee.

Comunque ‘Autonomia strategica«Con stile a Bruxelles e nei dintorni. A Parigi, hanno visto lo yogurt come parte dell’autonomia strategica francese e le manovre italiane intorno a Iveco e FAW sono state accolte calorosamente. Il ministro delle finanze Bruno Le Myre Saluto il suo collega italiano Giancarlo Giorgio dello Sviluppo Economico.

Georgette Gee Voriz Week Non ha nulla contro le acquisizioni straniere. Ma il governo non continua a “restare impotente” mentre il paese minaccia di trasformarsi in un “deserto industriale”.

‘Non resteremo impotenti quando l’Italia si trasformerà in un deserto industriale’

Il ministro Giancarlo Giergetti

Il FAW voleva anche catturare il produttore di autobus francese Hooligan, parte di Iveco. La controparte francese di Georgette, Le Myre, ha detto che sarebbe stato un male per la Francia e la “sovranità industriale” dell’Italia. Parigi la prende sul serio. Alla fine dell’anno scorso La Francia ha messo una linea Attraverso l’acquisizione statunitense della società high-tech francese Photonis.

All’inizio di questo mese, il primo ministro Drake ha parlato di “aree strategiche”, confermando il motivo per cui l’Italia sta terminando i piani della Cina con il chipmaker milanese LPE. Shenzhen Investment Holdings possiede già il 70% della società, ma non opererà.

Area riservata all’industria dei chip, Drake lo ha chiarito. “L’anno scorso la carenza di semiconduttori ha costretto molte case automobilistiche a ridurre la loro produzione.” L’assedio di acquisizione è una questione di “buon senso”, ha detto.

‘Prevenire l’acquisizione di LPE è una questione di buon senso’

Il premier Mario Draghi

Le parti di chip di LPE sono adatte anche per uso militare, si dice a Roma. L’azienda è uno dei principali fornitori del produttore di chip franco-italiano S.Dimigro Electronics. Secondo i media, gli ordini cinesi ora avranno la priorità nell’ambito dell’accordo tra LPE e Shenzhen Inventland. Non solo gli interessi strategici italiani, ma anche gli interessi di altri Stati membri dell’UE con attività di chip come i Paesi Bassi sono a rischio.

LPE si ritroverà L’assedio dell’acquisizione andrà a vantaggio solo dei detentori del copyright. L’azienda è fortemente dipendente dal mercato cinese.

2. Malta fornisce munizioni legali contro la Polonia

Nella battaglia per lo Stato di diritto europeo, la Corte di giustizia europea si è riunita la scorsa settimana Un giudizio importante. Il caso ruota attorno alla nomina dei giudici a Malta. La questione se la nomina fosse giusta era sul tavolo se il Primo Ministro di Malta avesse deciso.

Sì, non è contro il diritto dell’UE Indipendente L’organizzazione (come il Consiglio giudiziario) valuta i candidati alle cariche ed esprime il proprio parere. La corte ha ritenuto che la nomina dei primi giudici ministeriali a Malta potesse essere annullata in modo sostanziale, il che rappresenta un’ulteriore garanzia.

Un punto importante in questa sentenza è sicuramente la parola “indipendente”. In un paese come la Polonia, la Corte di giustizia europea ha stabilito che il Consiglio giudiziario (KRS) non è considerato indipendente perché controllato dal governo.

Ma c’è molto di più. Nella sentenza il tribunale spiega con riferimento Sezione 49 della Conferenza Europea Afferma che gli Stati membri dell’UE si impegnano a sostenere e promuovere lo stato di diritto. È una condizione per quella voce.

Ergo: chi viola lo stato di diritto viola l’articolo 49 (ovviamente Articolo due). In altre parole, con questa sentenza su Malta, la Corte di giustizia europea conferma ulteriormente l’approccio legale per minare lo Stato di diritto in Polonia (la sentenza fa più volte riferimento anche a precedenti casi polacchi).

In Polonia, i sistemi legali hanno notato una flessione lo scorso fine settimana. La camera disciplinare contestata ha respinto la richiesta giudiziaria di portare Igor Tuleya a una sessione disciplinare sotto la pressione della polizia, uno dei tratti distintivi della lotta giudiziaria contro le interferenze nella magistratura. Mano.

A Varsavia e Cracovia, i giudici hanno protestato contro il caso di Duleya. L’Associazione olandese per la magistratura è solidale, ha detto la scorsa settimana In una dichiarazione. I giudici olandesi avevano già manifestato in Polonia all’inizio dello scorso anno in una dichiarazione a sostegno dei colleghi polacchi.

Ciò ha portato in precedenza a un servizio di pubblica accusa per il capo dell’organizzazione chiamato Judges Judges Sfidato In un caso riguardante la consegna di un sospetto alla Polonia. Il giudice ha anche manifestato in Polonia e ha commentato le sorti del dibattito legale.

3. I revisori dei conti spagnoli chiedono un rimborso al popolo catalano

I revisori dei conti spagnoli trovano l’arbitro de Quentus per i politici indipendentisti Carls PuigdemontPer giustificarsi 8 4,8 milioni di denaro pubblico per uso improprio. Questo è il denaro che la Catalogna ha utilizzato all’estero attraverso le sue rappresentanze.

Oltre a Puigdemont, i suoi predecessori erano Arthur Moss e Oriol Janqueuros, il leader dell’ERC, il Puigdemont Junds Party. Al momento della dichiarazione di indipendenza Collaborato dal Parlamento catalano. La corte vuole ulteriori approfondimenti sulla spesa catalana all’estero: se promuove la cultura e l’economia catalana (se è consentito), o se i rappresentanti catalani sono stati coinvolti anche nella politica estera oltre confine (non consentito, fino alla Spagna).

In precedenza, il tribunale aveva stabilito che 4,1 milioni di dollari in denaro del governo erano stati sottratti indebitamente a causa di un referendum illegale tenuto nell’autunno del 2017. La corte ha convocato 40 persone. Dovrebbero anche tener conto delle convulsioni, Nazione.

Su cosa dovremmo concentrarci questa settimana?

Parlamento Europeo vota il Parlamento europeo martedì Nell’accordo commerciale Brexit di dicembre.

பரிசு Premio del commissario europeo Maros Sefkovic martedì Progetti Controllo migliore (leggi: meno).

Commissione Parla la Commissione europea mercoledì Nella sua strategia per il reddito volontario e il ricongiungimento degli immigrati.

Venerdì 27 Stati membri dell’UE devono attuare i loro piani di ripresa economica (Ecco l’inizio dell’Italia) Presentato alla Commissione Europea. I Paesi Bassi sono l’unico stato membro dell’UE che non lo ha ancora fatto. 6 5,6 miliardi sono disponibili dal kit di riparazione Corona dell’UE, ma lo tengono nascosto Altre cose nelle loro menti. Richieste di riforma di Bruxelles Il mercato del lavoro e gli interessi ipotecari sacri sono alquanto difficili. Presto, Raccomandato dal Consiglio di Stato.

Leggi di più (e chiedi)?

Zio Vlad II cosa sta succedendo Sul confine ucraino-russo? Ascolta questo podcast Dal canale tedesco WDR. Serbatoio pensiero CER Offre anche podcast Nello stesso caso. E Leggi questa analisi finlandese.

Bruxelles aiuta Venerdì il primo ministro ungherese Viktor Orban era a Bruxelles per una consultazione. Gli piace, tra le altre cose Usa i soldi dell’UE per riformare l’istruzione superiore In Ungheria.

Vittoria facile o passeggiata? Emmanuel Macron Grande vittoria Marine Le Pen alle elezioni presidenziali francesi, mostra un nuovo sondaggio. Il capo dello stato sta ottenendo risultati migliori del previsto.

Megacandy L’affare fraudolento del diesel continua ad affliggere Volkswagen (e i suoi clienti ingannati). L’azienda ora vuole $ 1 miliardo di risarcimento dall’ex e responsabile CEO Martin Winterkorn. Rapporto ai media tedeschi.

Scritto da FD Europamania Hon Dirk Hecking. Segui anche i nostri residenti di FD a Bruxelles Gatti Rhea Ann Schiffers di Mathieu. Hai commenti o messaggi? Faccelo sapere nel feedback tramite @ fd.nl. Fino alla prossima settimana!

READ  Hunter ha stabilito la 124esima presenza dell'Inghilterra contro l'Italia