Gli studi di TNO sulla geotermia trovano spazio in una galleria d’arte di Torino

Risorse rinnovabili e a basse emissioni di carbonio

Nel Studio dal 2019 Identifica quanto sia importante il ruolo dell’energia geotermica e quale crescita potrebbe vedere in tutto il mondo fino al 2050. Ci sono molti luoghi in cui il calore geotermico può essere estratto e poiché è una fonte rinnovabile e a basse emissioni di carbonio, è interessante contribuire a raggiungimento di questi obiettivi climatici. Le applicazioni più importanti sono la produzione di calore e la generazione di elettricità.

Il rapporto calcola la quantità di energia geotermica che potrebbe essere prodotta nel 2050. A quel punto, gli impianti geotermici potrebbero parzialmente competere con le fonti di energia rinnovabile come il solare e l’eolico e contribuire almeno in piccola percentuale all’approvvigionamento energetico globale. La dimensione del mercato dell’energia geotermica potrebbe raggiungere circa 500 miliardi di dollari entro il 2050.

potenziale in Europa

Lui lei Articolo del 2020 Evidenzia ulteriormente la situazione in Europa e, utilizzando il modello TIAM-ECN migliorato, mostra quanta energia geotermica potrebbe crescere qui fino al 2050. Il potenziale è stato calcolato a diverse profondità per l’intera Europa per diversi settori come l’industria, l’agricoltura e l’agricoltura. l’ambiente costruito. Si prevede che entro il 2050 l’energia geotermica rappresenterà quasi il 5% della produzione elettrica europea. Il mercato europeo potrebbe allora valere circa 200 miliardi di dollari.

Fonte di energia pulita

“Si tratta di studi che contribuiscono a far prendere consapevolezza che l’energia geotermica e quella sotterranea in generale giocano un ruolo importante nella transizione energetica. Quando la maggior parte delle persone pensa all’interno della Terra, pensa ai combustibili fossili che possono essere estratti da essa o ai gas immagazzinati tra cui il biossido di carbonio e l’idrogeno, ma esiste anche una fonte di energia relativamente pulita disponibile come il calore geotermico. “Dobbiamo fare tutto il possibile per raggiungere gli obiettivi climatici”, afferma Pope.

READ  Elena Ferrante parla della paura degli studenti universitari

Il connubio tra arte e scienza qui gli ricorda il fenomeno delle “arti e scienze” che è un nome familiare nei paesi anglosassoni.

“Ciò che scienziati e artisti hanno in comune è che sono liberi pensatori, sviluppano nuove idee e non conoscono in anticipo il risultato del loro lavoro. È bello che i nostri amici italiani apprezzino questa combinazione.

Jan Diederik van Wees, scienziato principale del TNO e professore part-time di esplorazione geotermica: “Grazie alla collaborazione tra geoscienziati ed esperti di energia del TNO, siamo stati in grado di tradurre efficacemente i nostri modelli europei di fonti geotermiche con il modello TIAM-ECN alle possibilità future, dove sono state prese in considerazione le fonti energetiche rinnovabili alternative. I risultati hanno contribuito al riconoscimento del grande potenziale dell’energia geotermica per l’Unione Europea e alla definizione delle priorità per il suo ulteriore sviluppo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24