Henry Vandelonote è stato aggredito e ucciso in Italia

Henry Vandelonote (42) è morto in un tragico incidente stradale mentre era in vacanza in Italia. Lo scooter si è scontrato con lui mentre attraversava la strada. Dopo quasi due settimane di combattimenti in un ospedale italiano, un residente di Bruges è morto.

Per saperne di più?

Iscriviti una volta e leggi subito.

30 giorni di accesso gratuito a tutti gli articoli plus ora e accesso sempre gratuito agli articoli.

Henry Vandelonote, 42 anni, era in vacanza con sua moglie, Nadine, e la loro figlia di tre anni, Filippa, a Rapallo, vicino alla città costiera italiana di Genova. Il 29 luglio si è scontrato con uno scooter mentre attraversava una strada. Il residente di Bruges è stato portato all’ospedale dell’Università di Genova con ferite in pericolo di vita. Lì è morto lunedì 9 agosto, alla presenza dei suoi parenti stretti. Abe School Henry Vandelonote ha ricevuto la sua educazione primaria da Cristo Re ed è stato un alunno della Jவvenkergen Abe School. Ha fatto parte della retorica del 1997. Il circolo degli ex studenti è rattristato dall’improvvisa e prematura scomparsa del loro ex alunno: “Ricordiamo Henry come un amico leale che ha fatto di sicuro la sua strada. Ha avuto grande piacere dalla sua famiglia e dal lavoro, ma ha anche sognato la fotografia, lo sport, i viaggi e nuovi posti. Una persona onesta e bella con un grande cuore e una gioia infinita negli occhi. La perdita di Henry lascia un grande vuoto tra noi. Vorremmo estendere il nostro sostegno alla sua famiglia e a molti amici. Ingegnere Nel 2001, Henry Vandalenote si è laureato alla KHBO in ingegneria industriale dopo aver completato gli studi secondari. In seguito è diventato un maestro di ingegneria elettrica presso KUL. Una scelta di carriera notevole, proveniva da una famiglia di medici che apparteneva alla nota famiglia di Bruges. “Henry ha sempre detto questo: i medici possono lavorare solo con i nostri risultati”. Ha lavorato per quattordici anni per Accenture a Bruxelles, una società di consulenza internazionale che fornisce servizi di gestione, tecnologia e outsourcing. Da gennaio 2020 è uno dei principali consulenti IT presso Boston Consulting Group Platinum, una società di consulenza globale, ed è attivo nel settore della strategia aziendale. Henry è stato elogiato professionalmente per il suo approccio senza senso, la conoscenza approfondita e lo spirito di squadra. Nonostante abbia lavorato nell’hockey a Bruxelles, Henry Vandelonote ha continuato a vivere a Bruges. Di recente si è trasferito a Sint-Michaels con sua moglie Nadine. Il suo stretto rapporto con la sua città natale è evidente dal fatto che era un membro attivo del tennis club de Vitte Beer e del Royal Hockey Club Bruce. L’Associazione Post-Sport aveva già espresso le sue condoglianze sul proprio sito web: “Siamo profondamente rattristati nell’apprendere che il nostro compagno di squadra e amico Henry Vandelonade è morto dopo un tragico incidente mentre era in vacanza in Italia. La signora Vanderlanote e gli zii dei giocatori Alexander e Charlotte Kaisel , era sempre pronta ad aiutare il club.Henry ricorderà sempre la dedizione, il gioco e un giocatore di squadra, la sua squadra e il Club. Estendiamo le nostre più sentite condoglianze alla sua famiglia e ai suoi cari, in particolare sua moglie e sua figlia. Supplemento Obiettivo: puoi fare più di quanto pensi. Sperando di superare il suo interesse per il trekking, ha fatto diversi trekking con sua figlia nel marsupio. Era molto sportivo. A Madeira ha preso parte alla maratona. Ha fatto un viaggio al Polo Nord con Dixie Dancer, morta nel giugno di quest’anno. (SVK/SR)

READ  Calcio, Sport | Ericsson non può giocare con i defibrillatori in Italia

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24