I GGD stanno ricevendo più domande sulla vaccinazione MPR in tutto il Paese

Vaccino MPR

Noos Notizie

I GGD di tutto il paese stanno ricevendo sempre più domande da parte dei genitori sulla vaccinazione MPR dopo l’epidemia di morbillo nell’area di Eindhoven. Ciò risulta evidente da un'indagine condotta da NOS.

NOS ha parlato con 9 dei 25 GGD regionali. Alcuni di loro osservano un leggero aumento del numero di richieste di vaccinazione, mentre altri parlano di un aumento significativo. Il distretto GGD di Utrecht afferma di ricevere ogni giorno dalle 100 alle 200 telefonate in più. Altre regioni forniscono principalmente indicatori, senza menzionare numeri specifici.

I GGD Nord e Est Gelderland, Rotterdam e Flevoland riferiscono di “più telefonate” e i GGD Twente, Groningen e Amsterdam ricevono “qualche domanda in più del solito”. La regione GGD Brabant-Zuidoost, dove si è verificata l'epidemia, ha visto raddoppiare il numero di telefonate.

Tempo di iniezione

Un portavoce di GGD Flevoland afferma che queste chiamate provengono principalmente da genitori che cercano maggiori informazioni e non vogliono necessariamente programmare una vaccinazione MPR per il loro bambino. “Poiché è nelle notizie, iniziano a cercare informazioni. Spesso facciamo riferimento al sito web RIVM.”

La domanda più comune da parte dei genitori preoccupati è se il loro bambino può ricevere il vaccino MPR prima dei 14 mesi. “Ciò non è necessario al momento”, afferma Jean-Marie Hamnett, direttore del programma nazionale di vaccinazione. “La prima vaccinazione a 14 mesi è l'ideale. Procedere con questa ha senso solo se i bambini sono a rischio reale. Perché stanno viaggiando in un paese dove il morbillo è comune o a causa di un'epidemia nelle immediate vicinanze.”

READ  Quali sono gli effetti collaterali? Cinque domande sul vaccino contro il virus RS Locale

I bambini che ricevono il vaccino MMR nel loro primo anno dovrebbero ricevere un’ulteriore iniezione a 14 mesi per rimanere protetti contro il morbillo per tutta la vita.

adulti

I GGD ricevono anche domande da parte di adulti che si chiedono se e quando sono stati vaccinati. I genitori che in precedenza avevano deciso di non vaccinare i propri figli ora vogliono sapere se ciò è ancora possibile. Chiamano regolarmente anche gli adulti che vogliono vaccinarsi.

“La vaccinazione MPR è stata introdotta nel 1974”, afferma Hamnett. In linea di principio lo è Nel RIVM Dall'anno di nascita 1981 in poi chiedere se hai ricevuto quell'iniezione. Per le persone nate prima del 1974 spesso non c’è bisogno di vaccinarsi, nemmeno per i nonni che vogliono prendersi cura dei propri nipoti. “Possono presumere di aver avuto un'infezione da morbillo in gioventù perché a quel tempo era un evento annuale. Quindi hanno anticorpi e non hanno bisogno di essere vaccinati.”

I bambini fino a 18 anni possono ancora essere vaccinati nell’ambito del programma di vaccinazione nazionale. Secondo Hamnett, le persone che lavorano a lungo con i bambini piccoli, ad esempio in ospedale, dovrebbero discutere con il proprio datore di lavoro se possono ancora ricevere il vaccino.

Amsterdam è l'unica regione a segnalare una questione molto specifica: i genitori che vogliono sapere se i loro figli possono semplicemente ricevere la vaccinazione contro una delle tre malattie invece della vaccinazione contro il MMR. Solo il morbillo, per esempio. Non esiste un vaccino del genere: morbillo, parotite e rosolia sono contenuti insieme nel vaccino e il sistema immunitario dei bambini sani è in grado di gestire bene la vaccinazione, riferisce il RIVM.

READ  L’industria continua a contrarsi, soprattutto quella chimica

A Eindhoven quattordici bambini si sono recentemente ammalati di morbillo. Un basso tasso di vaccinazione aumenta il rischio di diffusione. Nella maggior parte dei casi i disturbi sono relativamente lievi, ma a volte la malattia diventa grave. I bambini piccoli non vaccinati, le donne incinte non vaccinate e in particolare le persone con un disturbo immunitario corrono un rischio maggiore di sviluppare malattie più gravi.

Pertosse

Oltre alle domande sul morbillo, diversi GGD affermano di ricevere anche molte domande sulla pertosse, poiché la malattia fa notizia così spesso. Ad esempio, a febbraio il RIVM si era detto seriamente preoccupato per l'aumento del numero dei neonati, e la settimana scorsa è emerso che quest'anno erano già morti quattro bambini, mentre il bilancio delle vittime è solitamente uno o due all'anno.

GGD Flevoland segnala un aumento impressionante del numero di donne incinte registrate per farsi vaccinare contro la pertosse. “Non chiediamo quali siano le loro ragioni, stiamo semplicemente fornendo informazioni. È importante che facciano il vaccino. La pertosse è molto pericolosa.”

GGD Twente riferisce di ricevere chiamate anche da persone che vogliono sapere se possono ancora lavorare se sono infette e per quanto tempo rimarranno contagiose. Un portavoce dell’azienda ha dichiarato: “Queste risposte possono essere trovate sul sito web RIVM e un medico per la salute e la sicurezza sul lavoro dovrebbe essere consultato prima del lavoro”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24