Quinn Bowman ha doppiato sul caotico palco di Coppi e Bartali

Giovedì 21 marzo 2024 alle 15:30

Quinn Bowman ha vinto la terza tappa alla Settimana Internazionale Coppi e Bartali. Olandese del Visma | Lease a Bike ha conquistato la vittoria di tappa dopo una gara veloce con il belga Luca Matthysse (Bingoal WB).

Dopo la tappa di montagna di ieri, vinta da Diego Ulisi, anche la terza tappa da e per Riccione (132,2 km) ha previsto alcuni metri di dislivello. Con il Passo San Marco (prima categoria) i corridori hanno subito affrontato le salite più difficili, seguiti da San Leo e San Marino (entrambe salite di seconda categoria). Anche se il culmine di questa salita finale era a più di quaranta chilometri dall'arrivo, il terreno è rimasto ondulato. Questa è stata la storia dell'intero palco, che non ha mai raggiunto del tutto il livello.

TENDENZA E in questa dura prima salita della giornata, la partita si è presentata subito bene. Particolarmente attive le forze del Lotto Dstny, con il giovane Milan Doni e il leader Harm Vanhoeke. Hanno preso parte anche Milan Feder (Visma | Lease a Bike), Alessandro Fancello (Q36.5), Alex Martin (Bulti Cometa), Sebastian Reichenbach (Tudor), i locali Matteo Scalco (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè) e Lorenzo. Nespoli (Banca MBH Kulbak Balan).

Donny per un po' andò avanti anche da solo, così come Reichenbach. Ma tutto si è riunito di nuovo in cima all'ultima salita ufficiale della giornata. Da lì in poi la finale è diventata molto caotica, con gli attacchi di quasi tutti i favoriti della classifica, desiderosi di scalzare Diego Olissi (UAE) dalla maglia di leader. Nel frattempo, non è rimasto molto del gruppo.

L'attraente Lotto Destiny con Milan Doni – Foto: Cor Vos

Un finale disordinato
A quindici chilometri dal traguardo, un sorprendente Quinn Bowman (Visma | Rent Bike) e Luca Matthijs (Pingual WP) si sono staccati dal restante gruppo. Hanno camminato per mezzo minuto, dopodiché Archie Ryan (EF Education-EasyPost) ha deciso di provare ad attraversare da solo. Johannes Stone Mitte (Visma | noleggio biciclette) era completamente connesso e collaborativo. I due semplicemente non sono riusciti ad arrivare al fronte.

READ  In una giornata grigia del tour, Pogacar chiama e Jermay non osa più sognare

C'è stato molto da fare grazie al duro lavoro del Lotto Dstny, che contava non meno di quattro concorrenti nel restante gruppo di una ventina di concorrenti. Tra loro c'è anche il velocista Gino Berkmuz. I suoi compagni di squadra hanno ridotto il distacco a una decina di secondi, ma hanno avuto difficoltà negli ultimi metri. Soprattutto perché Bowman e Matthysse non sembravano esitare un attimo. Solo nell'ultimo chilometro i due hanno giocato a poker, ma ormai il vantaggio era nuovamente aumentato fino a superare i venti secondi. Il duo è andato a vincere.

Bowman non poteva competere con il suo compagno di squadra belga in velocità. L'olandese è partito per primo e ha superato De Waal di pochi metri. Dietro, un frustrato Jenno Berckmoes ha fatto lo stesso nella gara per il terzo posto, cosa che lo ha chiaramente frustrato dopo tutto il lavoro svolto dalla sua squadra. Anche Bowman prende il posto di Diego Ulissi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24