I judoka sentono la pressione dopo l’incredibile annuncio sportivo

Inizialmente è stato detto loro che, nonostante le intense discussioni, i tanto discussi judoka russi potevano ancora partecipare al Grande Slam mongolo, ma poi sotto la bandiera della Federazione Internazionale di Judo (IJF). Pertanto, i judoka ucraini sono stati cancellati, dopodiché la Federazione Internazionale di Judo ha agito in modo superbo. Poco prima dell’inizio dell’evento, la World Judo Federation ha informato i partecipanti che se qualcuno avesse deciso di mostrare solidarietà all’Ucraina non combattendo un russo, l’intero paese sarebbe stato immediatamente escluso. Di conseguenza, i judoka sentono molta pressione.

“Il judo è uno sport individuale, in cui ormai un’intera squadra può essere ingannata da un individuo”

“Penso sia molto difficile che la partecipazione dei russi vada a scapito dei judoka ucraini. E anche perché questo è già l’inizio delle qualificazioni olimpiche”, dice l’ex campione del mondo Noel van te End, anche lui in Mongolia. “Trovo i tempi e le scelte dell’IJF molto impressionanti. E il fatto che abbiano messo sotto pressione me e tutti gli altri judoka in questo modo è molto difficile per me. Voglio concentrarmi sulla mia missione: vincere una medaglia. Non su questioni politiche”.

Gijs Ronnes, miglior direttore sportivo di Judo Bond Nederland, è d’accordo con Van ‘t End. “Pensiamo che questa misura vada davvero troppo oltre”, ha detto Ronis. “Il judo è uno sport individuale, in cui un’intera squadra ora può essere imbrogliata da un individuo. Questo grava pesantemente sul judo nelle sue scelte. Non dovrebbe essere così”.

A nome di TeamNL, oltre a Van ‘t End, Roy Meyer, Jur Spijkers e Frank de Wit sono nella lista dei partecipanti in Mongolia. L’IJF deve ancora rispondere a questo clamore.

READ  L'Aston Martin rivela l'intenzione di sostituire Sebastian Vettel

Newsletter Telesport

Quotidianamente le più importanti notizie sportive, risultati, analisi e interviste.

Indirizzo email non valido. Si prega di compilare di nuovo.

leggere quaggiù La nostra politica sulla privacy.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24