Il bilancio delle vittime in Florida è salito a 24 e la ricerca per la demolizione di condomini al di fuori del Paese è stata temporaneamente interrotta

AggiornareIl bilancio delle vittime del crollo di un complesso di appartamenti in Florida è salito a 24. I soccorritori hanno tirato fuori dalle macerie altre due persone sabato. La ricerca di altre potenziali vittime è stata temporaneamente sospesa. Il governatore della Florida Ron DeSantis prevede di demolire i resti dell’edificio prima che l’uragano Elsa colpisca la Florida meridionale, probabilmente martedì.




“Se l’edificio viene demolito, i nostri soccorritori lo proteggeranno perché non sappiamo quando potrebbe cadere. Naturalmente, con questi venti, può essere un pericolo molto serio se non lo fa”, ha detto DeSantis in una conferenza stampa. Possibile.” Il costo del lavoro è rimborsato dallo Stato.

esperti

Il governatore ha detto che gli esperti gli hanno detto che la demolizione potrebbe essere completata entro 36 ore, con un “tempo di inattività minimo” per i soccorritori. Non ha fornito una data specifica per la caduta dei resti. Dopo che DeSantis ha parlato, il sindaco della contea di Miami-Dade, Daniela Levine Cava, ha dichiarato che è stato firmato un contratto per iniziare la demolizione.

Anche la ricerca delle rovine è stata temporaneamente interrotta giovedì per paura che il resto dell’edificio di dodici piani crollasse. Ma i lavori sono ripresi da venerdì, dopo di che inizialmente sono stati recuperati quattro corpi, due sabato. Il numero delle persone scomparse è ora di 124.

La tempesta Elsa è in viaggio verso il sud della Florida ed è probabile che atterra martedì come tempesta tropicale. I soccorritori stanno cercando di arrivare il più lontano possibile prima di quel momento. È improbabile che trovino sopravvissuti. Nessuno è stato trovato vivo sotto le macerie fino al crollo dell’edificio la scorsa settimana.

READ  Il leader del partito Alternativa per la Germania, Bjorn Hook, dopo un post su Facebook sui rifugiati | all'estero

costruzione in cemento

Un secondo condominio, contenente 156 appartamenti, è stato evacuato venerdì a Miami Beach per motivi di sicurezza. Secondo le autorità, la decisione è stata presa dopo che gli ingegneri hanno scoperto problemi con la struttura in cemento e il cablaggio.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24