Il capo della NATO comprende le obiezioni turche all’adesione di Finlandia e Svezia | Attualmente

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg comprende le obiezioni della Turchia all’adesione della Finlandia e della Svezia. Il norvegese ha descritto domenica le preoccupazioni per la sicurezza della Turchia come “legittime”.

La Turchia è attualmente contraria all’adesione di Finlandia e Svezia alla NATO. Il Paese accusa i candidati scandinavi di proteggere, tra gli altri, i “terroristi”, il Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK).

Senza affrontare specificamente le obiezioni turche, Stoltenberg ha riconosciuto che la Turchia aveva il diritto di preoccuparsi della sicurezza.

“Si tratta di terrorismo e contrabbando di armi”, ha detto Stoltenberg in una conferenza stampa in Finlandia. Il norvegese è in visita al presidente Sauli Niinistö per discutere ulteriormente del candidato all’adesione di quel paese.

“Non dobbiamo dimenticare che tra tutti gli Stati membri della NATO, la Turchia ha subito il maggior numero di attacchi terroristici sul territorio, quindi le loro preoccupazioni sono del tutto legittime e comprensibili”.

I colloqui con la Turchia sono ancora in corso

Stoltenberg non ha fornito un aggiornamento sull’andamento dei colloqui con la Turchia. Il norvegese non ha detto che il vertice Nato di fine giugno “non era certo una scadenza”.

Stoltenberg ha inoltre elogiato la Turchia per il “ruolo chiave” che svolge nella NATO. Attraverso la Turchia, l’Organizzazione del Trattato potrebbe esercitare un’influenza nel Mar Nero, che è più importante che mai a causa dell’invasione russa dell’Ucraina.

Il capo della NATO ha detto in precedenza che si aspettava di persuadere il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ad accettare l’adesione della Finlandia e della Svezia alla NATO. Questi stessi paesi sono in trattative con Erdogan.

READ  Una donna (31 anni) viene violentata mentre i suoi figli dormono | all'estero

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24