Il “dottore genetico” cinese che manipolava i bambini in laboratorio

He Jiankui ha annunciato nel novembre 2018 di aver utilizzato una tecnologia genetica chiamata CRISPR-Cas9 per modificare i geni di embrioni gemelli. In questo modo ha reso i bambini resistenti all'HIV.

La risposta a questo annuncio è stata scioccante. In tutto il mondo, la sua ricerca era considerata pericolosa e non etica.

condannato

Le autorità cinesi hanno presto annunciato che lo scienziato aveva agito di propria iniziativa e aveva anche finanziato lui stesso le sue ricerche. Nel 2019 è stato condannato a 3 anni di carcere per non aver rispettato le linee guida mediche.

Jiankui è stato rilasciato di nuovo nel 2022. In Colloquio Insieme al giapponese Mainichi, lo scienziato racconta che dopo il suo rilascio ha fondato diversi laboratori in Cina, dove lavora alla ricerca su malattie come l'Alzheimer e la Duchenne, che vuole curare con la terapia genica.

Orgoglio

Jiankui ha sempre sottolineato di essere orgoglioso della sua controversa ricerca. “La società alla fine lo accetterà”, ha detto al giornale giapponese.

Riguardo ai bambini i cui geni sono stati modificati, dice: “Sono sani e non hanno problemi di crescita”.

Jiankui nega di avere nuovi piani per produrre bambini geneticamente modificati. Riguardo alla sua nuova ricerca genetica, afferma: “Utilizziamo embrioni umani scartati e rispettiamo le normative locali e internazionali”.

READ  Come semplici asparagi riducono il rischio di cancro al colon - Wel.nl

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24