Il pilota del club Pete Uptegrove ottiene un'emozionante vittoria nell'Arno Wallard Memorial abbreviato

Sabato 13 aprile 2024 alle 18:52

L'Arno Wallard Memorial, secondo turno della Coppa d'Olanda, ha un vincitore a sorpresa. Piet Uptegrove del club Monda Vakantieparken – IJsselstreek è stato il primo a tagliare il traguardo in gara 1.2, dopo aver battuto il pilota di casa Jens van den Doll nell'ultimo chilometro. Terzo è arrivato l'ex professionista Bert-Jan Lindemann (Volkroesels).

Durante il fine settimana dell'Amstel Gold Race, non tutti gli appassionati di ciclismo nei Paesi Bassi guarderanno solo al Limburgo meridionale. Sabato è la volta dell'Arno Wallard Memorial, una corsa di un giorno (UCI 1.2) nel centro del paese che prende il nome dal defunto ciclista Arno Wallard. Nel Ovviamente Boulder I tifosi sono sempre in agguato. Quest'anno i conducenti hanno potuto tagliare i cerchioni per 188 chilometri a Meerkerk e dintorni. Almeno, questa era l'intenzione. Ma ne parleremo più avanti.

Neutralizzato dopo la caduta
È stato lui il primo attaccante oggi Eroe locale Bart Bujek. Il concorrente trentenne dell'Universo CT, che ha partecipato OHTuttavia non è scappato. Vincent van Dorp (Notebook) e Philipp Heijnen (Parkhotel Valkenburg) hanno avuto maggiore successo. Sono riusciti ad avanzare leggermente rispetto al gruppo, ma subito dopo si è verificato il disastro. La gara è stata sconvolta da due pesanti cadute.

Il supporto medico nel convoglio ha dovuto curare diversi corridori, il che significa che non c'erano ambulanze dietro al gruppo. Come dettano le regole, la partita è stata neutralizzata. Il gruppo si è poi diretto con calma verso il punto di partenza e di arrivo a Meerkerk, dove la direzione della gara è entrata in consultazione. Si è deciso di abbreviare la partita. Dopo la neutralizzazione, i corridori devono ancora percorrere un'ottantina di chilometri. Prima hanno percorso due volte il percorso di 24 km, poi hanno aspettato il percorso finale di 6,4 km altre cinque volte.

READ  Brugada Salad su Colberelli: "Dopo un problema cardiaco, in Italia verrai cancellato"

Tifosi
Van Dorp e Heijnen sono riusciti a partire poco prima degli inseguitori. Ha funzionato bene, perché dietro di loro è andato subito di lato. Questo ha diviso il gruppo in più pezzi. Nella prima parte, composta da 24 corridori, abbiamo visto principalmente diversi piloti di BEAT Cycling. Ben rappresentate sono anche Metec-Solarwatt e VolkerWessels. Tuttavia, il secondo gruppo ha continuato a tenere d'occhio i leader e la fusione è seguita molto tempo dopo. Così all'improvviso abbiamo avuto di nuovo un gruppo di cinquanta ciclisti.

Nel secondo grande turno il gruppo è stato nuovamente indebolito dalla violenza dei tifosi. Ciò che colpisce è che la squadra del club di Jan van Arkel è stata una delle squadre che hanno preso il comando. Erano con diversi corridori in un gruppo di circa 25 corridori che hanno iniziato i brevi cinque giri finali. A questo punto avevamo assistito a diversi attacchi, ma non c'era ancora l'attacco giusto. Pertanto, c'era impulsività e stagnazione.

I corridori del club competono
Abbiamo visto, tra gli altri, un attacco di Mads Andersen (Ertux – Karl Raas) e Max Cronin (Volkers Wessels), una puntura di spillo di Jens van den Doll e un tentativo in solitaria di Mikkel Oritsland (BHS – BL Peyton Bornholm). Quest'ultimo ha preso bene l'iniziativa. È rimasto solo al comando fino a dieci chilometri dalla fine. Poi, al penultimo giro, si sono uniti Thomas Joseph (Tartelito – Esorx) e Mads Andersen (Ertox – Karl Ras). Non molto tempo dopo, anche gli altri tornarono. Il gioco può ricominciare.

All'inizio della fase finale si era riunito ancora un gruppo relativamente numeroso. Quindi, al nemico? Jens van den Doll, originario della regione, la pensava diversamente. Ha sferrato un attacco rovente a cinque chilometri dal traguardo. Ciò ha portato a un gruppo pionieristico di sei persone, che includeva anche Magnus Back Klaris (Ertox-Karl Ras), Thomas Joseph (Tartelito-Essorx), Tegmen Ising (Pete Cycling), Bert-Jan Lindemann (Volkroessels) e Piet Uptegrove (Monda Vakantiparken- Isselstrik).

READ  La prestazione di AlphaTauri delude Marco: 'Fai un passo indietro e guarda le viti che dobbiamo stringere'

Gli attaccanti hanno creato un buon distacco, ma si sono fermati a due chilometri dal traguardo. Van den Dool ha visto la sua occasione e se ne è andato di nuovo. Il pilota Jan van Arkel ha iniziato l'ultimo chilometro da solo e sembrava essere sulla buona strada per la vittoria. Tuttavia, Uptegrove, anche lui corridore del club, è arrivato rapidamente da dietro. Entrando nella Meierkerk si alzò sopra Van den Doll. È riuscito a mantenere il suo vantaggio nell'ultimo round consecutivo e ha così ottenuto una vittoria a sorpresa. Van den Doll è arrivato secondo e Lindemann terzo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24