Il russo che pilotava un elicottero d'attacco in Ucraina è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in Spagna

Maxim Kuzminov

Noos Notizie

Il soldato russo che l'anno scorso rubò un elicottero d'attacco nelle mani dell'esercito ucraino è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in Spagna. Lo riferiscono i media spagnoli e ucraini. L'intelligence ucraina è stata accusata della morte del 28enne Maxim Kuzminov Posta di Kiev Certo. Il portavoce non ha fornito dettagli.

Secondo il giornale, Kuzminov è stato trovato morto con cinque proiettili nel corpo in un parcheggio a Villajoyosa, una cittadina situata sul Mar Mediterraneo a nord di Alicante. Le autorità spagnole non hanno denunciato la morte di Kuzminov.

Kuzminov ha parcheggiato il suo elicottero Mi8 in un aeroporto ucraino nella regione di Kharkiv nell'agosto dello scorso anno. A bordo dell'aereo c'erano pezzi di ricambio per aerei da caccia. Due membri dell'equipaggio non sapevano cosa avesse intenzione di fare. Gli ucraini sarebbero stati fucilati perché non volevano arrendersi.

Non mollare

Kuzminov non voleva partecipare alla guerra contro l'Ucraina, ma non gli è stato permesso di dimettersi. Si dice che questa azione sia stata preceduta da sei mesi di negoziati con l'intelligence militare ucraina. La sua famiglia era stata precedentemente trasferita in Ucraina.

L'intelligence ucraina ha successivamente affermato che il pilota russo che avesse fatto atterrare il suo elicottero in Ucraina avrebbe ricevuto una ricompensa di 463.000 euro.

READ  Circa 160 persone sono state uccise negli attacchi ai villaggi della Nigeria al di fuori

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24