Il segreto del successo di Paolo Genovese

Un misterioso albergatore e tassista, interpretato dall’inaspettatamente simpatico Tony Servillo (noto per i suoi ruoli più oscuri nei film di Paolo Sorrentino come Grande bellezza) Attraversa Roma di notte per dare una nuova possibilità alle persone che vogliono porre fine alla propria vita.

Suona familiare? La trama di Second Chance è un luogo comune ben noto nei film e nelle serie TV, i migliori sono i classici di Natale È una vita meravigliosa (1946) di Frank Capra come l’apice del genere.

È la prima persona nella sua vita Puoi considerarli come quattro variazioni di questo nuovo tema di opportunità. L’autista senza nome fa salire a bordo un agente di polizia depresso, un atleta che finisce su una sedia a rotelle dopo un incidente, un guru dello stile di vita che non riesce più a credere alle sue parole e un ragazzo diabetico obeso i cui genitori lo sfruttano come un fenomeno TikTok. Mostra loro come anche le loro vite possono essere trasformate. Nonostante le sue critiche agli insegnanti contemporanei, è il cinema motivazionale per eccellenza.

Il regista Paolo Genovese (1966) è diventato noto a livello internazionale per il suo film Perfetti sconosciuti (2016), che ora è stato ripreso in quasi venti paesi. Alla première del film È la prima persona nella sua vita Ha detto che spera lo stesso per il suo ultimo film. La trama e i personaggi sono abbastanza flessibili per questo. Qual è il suo segreto? Paolo Genovese in cinque atti.

READ  Focus: Festival del cinema di montagna olandese 2023

1 commerciale

Cominciamo con queste modifiche: Tutto è sul tavolo Si chiamava la versione olandese di Perfetti sconosciuti. Will Koopman dirige un cast eterogeneo, da Linda De Mol a Ramzi Nasr, nei panni degli ospiti a cena che decidono di mettere i loro telefoni sul tavolo e condividere tra loro tutti i messaggi in arrivo. Il resto può essere compilato. Questa prevedibilità a volte può essere un po’ deludente dal punto di vista tecnico, ma commercialmente funziona a meraviglia.

2 letteratura

Genovese ha iniziato la sua carriera come dirigente pubblicitario. Questo è senza dubbio il motivo per cui i suoi film hanno una buona idea di ciò che sta accadendo al suo pubblico. Non offendono nessuno. Nemmeno adesso, con il grave tema del suicidio.

Ma ha scritto anche diversi romanzi. Il primo giorno Il film è basato sul suo romanzo d’esordio del 2018, ambientato a New York. Quando, all’indomani della pandemia, ha deciso di trasformarlo in un film, la Roma era più vicina. Riascoltiamo quelle origini letterarie: tante fotografie aeree notturne, ma soprattutto tante conversazioni sulle domande della vita.

Anche la letteratura e i libri sono spesso un tema nei suoi film, come nei suoi film precedenti Soprannaturale, dove conosciamo la coppia di innamorati Marco e Anna attraverso la commedia che Anna disegna su di loro. Dice che le coppie a lungo termine sono i veri supereroi del nostro tempo. E, sempre in sintonia con i costumi tradizionali, Genovese va d’accordo.

3 Mezzi sociali

Anche in Il primo giorno Genovese si gira e basta Perfetti sconosciuti Ancora una volta criticando il ruolo degli smartphone e dei social media nelle nostre vite. Tutti e quattro i personaggi soffrono del peso che ogni volta arriva su di loro. E dover vivere la vita davanti alle telecamere. La storia del giovane Daniel che viene commercializzato come Johnny Big Boy dai suoi genitori è probabilmente una delle prime volte in cui nel film vengono affrontati i genitori di bambini influenti.

READ  Einaudi a Wantij - DordtCentral

4 Segreti

Tutti hanno segreti. di nuovo. Segreti, dilemmi morali, storie “what-if” e il desiderio dell’impossibile sono temi ricorrenti per Genovese, che ha iniziato come regista di commedie, soprattutto nei suoi film successivi. Il fenomeno dei segreti scatena ancora una volta una serie di emozioni: i segreti sono cose di cui vergognarsi? Oppure è così Perfetti L’inizio della menzogna?

Con un po’ di fortuna, Genovese realizzerà film di cui parlare, con cui allinearsi e per cui. In Posto (Un remake della serie televisiva americana “The Booth at the End”), almeno nove persone stringono un patto faustiano con un uomo che promette di soddisfare i loro desideri più profondi. Ma a un prezzo. Genovese è un vero moralista.

5 Stelle famose

I suoi film presentano sempre una varietà di attori, perfetti per interpretare i personaggi uno contro l’altro. In Il primo giorno Scoprono anche che possono diventare più forti anche lavorando insieme. Di conseguenza, nonostante l’argomento pesante, il film ha ancora un tono leggero. Un altro vantaggio: abbastanza ruoli per star famose. Questo è utile per quelle modifiche.

Lista di lettura


We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24