In che modo l’influenza araba sulla scienza è scomparsa dai nostri libri di storia?

“Baghdad nel IX secolo era simile ad Atene nel IV e V secolo a.C. e poi a Roma. Era un luogo in cui letteratura e potere si incontravano”, afferma Debeuff. Ma quando pensiamo allo sviluppo della scienza, Baghdad non è la città che ci viene subito in mente. Dubiov pensa che questo sia ingiusto. “Si potrebbe dire che Baghdad fu un precursore del Rinascimento. Nel IX secolo, la città era il centro di traduzione più importante del mondo, dove fu inventata l’algebra”.

Ma non si è fermato qui. Prosegue Debov: “Non solo furono tradotti i testi classici, ma gli studiosi di Baghdad trasferirono questa conoscenza a un livello superiore. Per la prima volta la logica e il pensiero scientifico di Aristotele entrarono in contatto con il monoteismo, facendo della città un luogo importante, che contribuì a la moderna conoscenza che lo usiamo ancora molto fino ad oggi.

Grande importanza

Il fatto che la capitale irachena abbia avuto una grande influenza sul Rinascimento europeo non era noto a Debeouf da molto tempo. “Mi è diventato evidente solo quando sono andato a vivere al Cairo e ho iniziato ad approfondire la storia del mondo arabo. Ho trovato sorprendente che sapessi così poco di questa parte della storia, che era così importante per l’Europa”.

E così Debeouf ha deciso di indagare sul perché l’influenza di Baghdad fosse così debole nei nostri libri di storia. Ben presto scoprì che non era sempre così. “Fino al diciassettesimo secolo, il ruolo di Baghdad non era affatto noto, ma questo cambiò nel diciottesimo secolo. In Germania, la gente credeva che la scienza e la filosofia dovessero essere cristiane. Questa idea si diffuse gradualmente in tutta Europa, quindi l’influenza degli arabi -Mondo musulmano Scrive lentamente dai nostri libri.”

READ  Vaccinazione Corona a Van der Pigalle a Coulomb

cosa cristiana

È un processo che, secondo Debeouf, è ancora in corso. “Questo non sta più accadendo consapevolmente e le persone a volte cercano di correggerlo, ma tutta la conoscenza è stata scritta dalla storia. La nostra visione della scienza è determinata storicamente e ideologicamente per noi dall’idea che la scienza è una cosa cristiana”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24