In una Pasqua chiusa e sconvolta, l’Italia stanca non può sfuggire al virus

“Non ci saranno celebrazioni”, ha detto in un messaggio audio inviato a una comunità della chiesa.

Questo deve essere stato il caso in cui l’Europa è stata colpita dal virus per tornare a uno stato semi-normale per la settimana santa del cattolicesimo. Ma l’Italia, come gran parte dell’Europa, è afflitta da epidemie e quest’anno non è neanche lontanamente vicina alla celebrazione dell’atmosfera pasquale. Attraverso cerimonie chiuse, disgustose o cancellate, l’epidemia sta ancora trovando modi per intervenire.

“C’è un senso psicologico di esaurimento”, ha detto il vescovo Dominico Pompeii, che ha detto che la crociata era necessaria per riorganizzare le masse a causa del clero colpito. “Non avremmo mai potuto immaginare una tale incertezza perpetua”.

Per i cattolici di tutto il mondo, questa è la seconda Pasqua che si svolge nel mezzo dell’epidemia. Mentre il punto finale sta emergendo in alcuni paesi come gli Stati Uniti che hanno fatto progressi con i vaccini, il quadro è diverso in Europa, dove il rotolamento è molto più lento e metà dei paesi del continente si trova in una sorta di posizione bloccata.

Questa strana Pasqua è diventata ancora più dura per lo stomaco rispetto all’ultima età. Sebbene il senso di paura collettivo sia diminuito, le persone stanno ancora lottando contro la frustrazione, il dolore economico e l’isolamento costante. Le restrizioni non sono così rigide come un anno fa – perché le persone sanno di più sui pericoli del comportamento – ma le vacanze arrivano con una lunga lista di regole confuse. In Italia, due adulti possono visitare la famiglia o gli amici; Tre non possono.

READ  La MotoGP in Italia è in ottime condizioni senza I

In Germania, il cancelliere Angela Merkel ha detto che dovrebbe esserci una Pasqua “tranquilla” quest’anno, citando l’aumento dei contagi. A Parigi, a migliaia di funzionari è stato impedito di imporre nuove restrizioni, incluso il divieto di viaggiare a più di sei miglia da casa.

“Le persone sono così stanche”, ha detto la 28enne Beatrice Paparo, che è per le strade di Roma questo fine settimana mentre le persone si mettono in fila per controlli rapidi per vedere i parenti – se vivono nella stessa regione. Ma i genitori di Paparo vivono in un’altra regione e il contrabbando interno al confine è ancora vietato.

“Quindi saremo soli”, ha detto Paparo, che stava progettando un pasto con il suo ragazzo. “Secondo anno.”

“Almeno quest’anno possiamo passeggiare”, ha detto il suo ragazzo, Lorenzo Biscidelli, 29 anni. “Ma saremo comunque separati.”

Il 3 aprile Papa Francesco ha presieduto la Veglia Pasquale, alla quale hanno partecipato solo circa 200 persone presso il secondo altare della Basilica di San Pietro, interrotto dall’epidemia. Il servizio è iniziato due ore prima del solito, quindi i partecipanti arriveranno a casa prima dell’ordine del coprifuoco alle 22 a Roma. (Reuters)

In Vaticano, Papa Francesco di solito pronuncia il suo discorso pasquale a Incontro Quanto ai pellegrini, il papa ha parlato a una congregazione molto piccola e socialmente distante all’interno della Basilica di San Pietro.

“Il messaggio pasquale non ci regala un canale d’acqua né rivela una formula magica”, ha detto il papa. “Questo non indica una via di fuga dalla difficile situazione che stiamo vivendo. L’epidemia è ancora in espansione, mentre la crisi sociale ed economica è grave”.

Ha definito i vaccini “uno strumento essenziale in questa lotta” e ha esortato i paesi a “garantire ritardi nella distribuzione dei vaccini e facilitarne la distribuzione, soprattutto nei paesi più poveri”.

Le chiese erano aperte la domenica di Pasqua – una differenza rispetto allo scorso anno – ma ora che una variante mortale e pervasiva ha preso il sopravvento sul continente, i rischi sono alti. Il tasso di mortalità nell’UE è ora il doppio rispetto agli Stati Uniti. In Italia, il numero di pazienti nei letti di terapia intensiva è più alto rispetto a quando il paese ha iniziato a lanciare il vaccino tre mesi fa.

READ  I cocktail italiani con gin portofino sono serviti a casa

E la figura ha assunto molte forme. Il titolo in prima pagina su La Repubblica di sabato ha rilevato che i consumi legati alla Pasqua sono diminuiti del 40% rispetto al 2019. Un altro grande quotidiano ha mostrato un video del Banco Alimentare La Stampa Linee, Ridurrà il volume a Milano.

“Abbiamo tutti sperimentato la debolezza. Questo è un dato di fatto”, ha detto Gabriel Cimerelli, padre di un pastore missionario in Birmania.

La comunità dei missionari Saverio residente a Cimarelli è stata particolarmente devastata. L’anno scorso, durante le ondate iniziali, 18 membri – un terzo della comunità religiosa – sono stati uccisi. Cimarelli si ammalò e sopravvisse, ma solo dopo aver accusato mancanza di ossigeno e svenimento.

Quest’anno, poco prima di Pasqua, ha detto Cimarelli, i missionari sopravvissuti hanno tenuto una messa commemorativa. Il loro scopo è chiamare i membri della famiglia del defunto, ma i controlli del virus corona non sono possibili.

“Persone provenienti da altre regioni e città non possono venire qui”, ha detto Simerelli. “Quindi, questo è un richiamo parziale.”

La Pasqua, con la notizia del suo rinnovamento, ha detto di avergli dato un po ‘di fiducia. È stato vaccinato, proprio come gli altri sopravvissuti.

“Dobbiamo guardare al futuro”, ha detto Simerelli. “Ma non ci abitueremo.”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24