Indagine sugli abusi sessuali su donne e ragazze morte negli obitori britannici | All’estero

Il governo britannico ha ordinato un’indagine indipendente su larga scala sugli abusi sessuali di donne e ragazze uccise negli obitori degli ospedali. Lo ha annunciato il ministro della Sanità Sajid Javid in risposta all’uso improprio di 99 cadaveri da parte di David Fuller, che lavorava come elettricista negli ospedali. Quest’uomo ha confessato gli abusi, così come gli omicidi del 1987 di due pazienti nel Kent, nel sud dell’Inghilterra.




Javid ha descritto i “crimini” in Parlamento come “scioccanti e corrotti”. “L’indagine ci aiuterà a capire come questi crimini si sono verificati in passato senza che ce ne accorgessimo”. Successivamente, secondo il ministro, guarderà all’intero Paese, dal quale il SSN potrebbe dover trarre insegnamento. Lo studio è stato condotto da Jonathan Michael del National Health Service.

Fuller, 67 anni, ha abusato di tre bambini e donne di età superiore agli 85 anni tra il 2008 e il 2020. Durante una perquisizione della sua casa, la polizia ha scoperto che aveva fotografato abusi negli obitori di due ospedali in cui lavorava dal 1989. “Era troppo . Non ha testimoniato”, ha detto il pubblico ministero in una nota. Nessun tribunale britannico l’ha fatto prima”. Un’indagine era già iniziata, ma i parlamentari volevano ampliarla.

La taglia non è mai chiara

l’uomo ha Decine di casi noti. Finora gli investigatori hanno contato 99 potenziali vittime, ma non tutti i nomi sono stati identificati. La polizia ritiene che l’entità della violazione potrebbe non essere mai chiara.

Secondo i media locali, si tratta di un caso senza precedenti nella storia della giustizia britannica. Il procuratore generale Libby Clark è convinto che l’uomo avrebbe continuato a commettere gli stessi atti se non fosse stato arrestato.

READ  Un adolescente australiano muore dopo essere stato accidentalmente scaricato in un camion della spazzatura | le auto

Il DNA è stato trovato sul letto

Grazie alla ricerca sul DNA, Fuller potrebbe essere arrestato alla fine del 2020, a più di trent’anni dai due omicidi. Il DNA è stato trovato sul materasso della vittima e sull’asciugamano di Wendy Knell, oltre che sul suo corpo. Quest’ultimo vale anche per il corpo di Caroline Pierce. Sebbene Fuller non fosse noto alla polizia britannica, il DNA trovato corrisponde parzialmente a quello di un parente che era in un elenco di 1.000 persone che potrebbero avere un legame familiare con l’assassino.

Fuller ha lavorato come addetto alla manutenzione per diversi ospedali. Grazie alla sua tessera di servizio, è riuscito a raggiungere gli obitori dove erano custoditi i corpi. Fino al suo arresto, ha compiuto atti sessuali con i cadaveri. Durante l’udienza di oggi, la madre di una delle vittime – la 24enne Azra Kamal, morta cadendo da un ponte – ha spiegato come sua figlia sia stata maltrattata almeno tre volte all’obitorio del Tunbridge Wells Hospital di Pembury.

Dader David Fuller. © Polizia Kent

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24