Inizia il nuovo governo italiano, e già ci sono le prime rivolte

Questa mattina in Italia si è insediato un nuovo governo. Ottavo in dieci anni. Questo governo sarà guidato da una donna per la prima volta nella storia. Giorgia Meloni (45) dell’estrema destra Fratelli d’Italia deve affrontare un compito difficile.

Alla fine di settembre gli italiani si sono recati alle urne per formare un nuovo parlamento e senato. Una grande maggioranza ha scelto il giusto. Questo blocco è guidato da Fratelli d’Italia di Georgia Meloni e comprende anche Forza Italia di Silvio Berlusconi e Lega di Matteo Salvini.

“Gli elettori hanno scelto il cambiamento”, dice il giornalista Anouk Pun. “Spero che Meloni, che è stato l’unico politico non screditato emerso come un leader forte in tempi di crisi, sia un’ancora di salvezza per l’Italia”.

Berlusconi amico di Putin

Le speranze degli italiani sono già messe alla prova. La Meloni ultimamente è stata impegnata a mettere insieme un governo e, secondo Bonn, ci sono già crepe nella coalizione di destra.

Nessuno tranne Silvio Berlusconi si occupa di queste crepe. Berlusconi ha fatto trapelare video a sostegno del presidente russo Putin nella sua guerra contro l’Ucraina. E va oltre: Putin ha inviato a Berlusconi bottiglie di vodka per il suo compleanno, e nelle lettere Putin ha detto a Berlusconi che il brillante politico italiano è il suo migliore amico.

La Meloni tiene la gamba rigida

Boone dice che spetta a Meloni riparare le crepe ed è lì che vediamo la sua forza. “Berlusconi la mette in imbarazzo, ma senza scegliere subito di attaccarlo, lei tiene il piede fermo. La Meloni sostiene l’Ucraina e continuerà a farlo da premier. Chi non partecipa a un corso pro Nato è fuori dal governo”.

READ  La coppia reale e Amalia arrivano a Bonaire per una visita ai Caraibi | famiglia reale

Non è il trucco della Meloni. Sembra potente e, secondo Boone, giustamente. “Alle elezioni, il blocco di destra è stato nettamente vincitore. Ha costruito sul successo di Fratelli d’Italia, guidata da Giorgia Meloni”. Berlusconi e Salvini beneficiano di questo successo. Bonne afferma che “Salvini ha perso l’8 per cento dei voti rispetto alle precedenti elezioni. I voti della destra sono andati alla Meloni”.

Anche la Meloni rimane ferma, quando nomina ministri e sottosegretari di Stato. Berlusconi vuole che Licia Ronzuli, sua stretta collaboratrice dei politici pro-Forza Italia, assuma la carica di ministro della Salute. Ronzuli è un ex infermiere. Ma la Meloni tiene i piedi anche qui: sceglie un tecnico come ministro.

E così i partner della coalizione si stanno già scontrando tra loro. Ma Silvio Berlusconi e Matteo Salvini non potevano che essere d’accordo. Bonn: “Berlusconi e Salvini abbaiano forte, ma hanno solo bisogno della Meloni. Politicamente non sono forti in questo momento”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24