Irregolarità nei risultati della giuria dei sei paesi all’Eurovision Song Contest

L’organizzazione del concorso canoro ha riscontrato irregolarità nei risultati della giuria in sei paesi. I risultati per quei paesi sono stati quindi sostituiti da un risultato alternativo. Di conseguenza, il risultato finale ha richiesto un po’ più di tempo ieri sera.

La European Broadcasting Union (EBU), che organizza il festival, non ha annunciato a quali paesi è interessata. Inoltre, non era chiaro esattamente cosa fosse sospetto nei risultati.

L’EBU dice solo che sono state trovate irregolarità nella seconda prova della semifinale. Per quel round preliminare e la battaglia finale, è stato utilizzato un sistema di punteggio alternativo, basato su paesi con comportamenti di voto simili.

“La European Broadcasting Union prende molto sul serio il sospetto di manipolazione dell’Eurovision Song Contest”, ha affermato l’organizzazione in un comunicato stampa. “È nostro diritto ignorare tali voti indipendentemente dal fatto che il risultato influirà o meno sul risultato finale”, ha aggiunto.

Statisticamente improbabile

Questa non è la prima volta che il risultato di un concorso di canzoni viene disturbato a causa di risultati inaspettati. Nel 2014, il punteggio è stato sostituito da Georgia, perché tutti i giudici hanno assegnato la stessa canzone con il maggior numero di punti. Poiché ciò era considerato statisticamente impossibile, l’EBU presumeva che fossero stati raggiunti accordi illegali sul vincitore desiderato.

Un anno dopo, due paesi, Montenegro e Macedonia, sono stati rimproverati per aver consentito che i loro voti fossero interamente determinati dal pubblico. Il regolamento del festival prevede che metà dei punti siano assegnati da una giuria di esperti.

In ogni caso, la punizione non ha avuto conseguenze sul risultato finale.

READ  Febbre delle guance Difensore di Witze Jacob Rasmussen: Le finali hanno le loro regole

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24