TGcomnews24

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

La Ferrari rompe le promesse di profitto a causa di Corona

La Ferrari, la casa automobilistica veloce, è in ritardo rispetto ai suoi obiettivi di profitto. L’azienda italiana attribuisce questo ritardo alle ripercussioni della crisi Corona, che l’anno scorso ha costretto l’azienda a sospendere la produzione per sette settimane.

L’obiettivo iniziale di Ferrari era raggiungere un utile operativo rettificato di 1,8 miliardi di euro entro la fine del 2022. Questo è l’EBITDA. Spiegando i risultati del primo trimestre, il presidente e amministratore delegato ad interim John Elkan ha affermato che la Ferrari non poteva più mantenere quella promessa a causa della pandemia, quindi questo obiettivo di profitto è stato mantenuto per un anno.

La Ferrari ha consegnato 2.771 vetture in quel periodo di riferimento, leggermente superiore rispetto all’anno precedente. Il fatturato trimestrale è aumentato dell’8% a 1 miliardo di euro. L’utile operativo adjusted è aumentato del 19% a 376 milioni di euro.

Il marchio automobilistico è ancora alla ricerca di un nuovo pilota, dopo che Louis Camilleri si è inaspettatamente dimesso dalla posizione di primo presidente della società a dicembre. Elkan, che è anche a capo di Exor presso i principali azionisti, ha recentemente affermato di essere alla ricerca di un nuovo CEO che abbia anche le capacità tecnologiche per sviluppare la Ferrari. Sotto Camilleri, la Ferrari era ancora contraria al passaggio alla guida elettrica. Ad esempio, gli analisti avevano riferito un mese prima della sua partenza che era improbabile che la Ferrari costruisse auto completamente elettriche.

Puoi seguire questi argomenti