TGcomnews24

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

La governante fa causa al cantante Chris Brown dopo aver attaccato il cane | Si scopre

Una delle due donne che hanno pulito la casa in California di Chris Brown porta il cantante in tribunale. Secondo Patricia Avila, ha assistito a sua sorella gravemente ferita in un attacco a uno dei cani di Brown, e di conseguenza è rimasta scioccata.




Gli addetti alle pulizie erano a conoscenza, secondo i documenti del tribunale conservati da TMZ, che c’erano due cani che vivevano nella casa a Tarzana, ma sarebbero sempre stati in una stanza separata mentre stavano lavorando. Le cose andarono storte quando una delle donne entrò nel cortile e uno degli animali, un pastore caucasico, le saltò addosso. Stava per essere punto al braccio, alla gamba e al viso.

Dopo l’attacco, Brown ha chiamato un’ambulanza per la donna, che si diceva fosse stata sottoposta a più interventi chirurgici. L’accusa sostiene che al momento dell’incidente, credeva che sua sorella sarebbe morta perché aveva perso molto sangue. Avila dice di aver subito danni psicologici quando ha assistito all’attacco del cane e ha detto di soffrire di disturbo da stress post-traumatico e attacchi di panico. Vuole ottenere un risarcimento da Chris.

Non è chiaro se la donna che è stata morsa fosse effettivamente d’accordo con la stessa Brown o se avrebbe intrapreso anche un’azione legale.