TGcomnews24

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

La NASA costruisce il lander SpaceX per la prima missione lunare dagli anni ’70 | proprio adesso

SpaceX costruirà un lander lunare della NASA che riporterà le persone sulla luna per la prima volta dal programma Apollo negli anni ’60. L’agenzia spaziale americana ha dichiarato venerdì che la richiesta vale 2,9 miliardi di dollari (2,4 miliardi di euro).

Il lander lunare di SpaceX è attualmente in pieno sviluppo e dovrebbe essere in grado di portare gruppi di persone sulla Luna e su Marte in futuro. Il primo sbarco sulla luna – se tutto va bene – potrebbe avvenire già nel 2024.

La NASA assegna il contratto esclusivamente a SpaceX. L’azienda, fondata da Elon Musk nel 2002, batte Jeff Bezos, fondatore di Blue Origin of Amazon, che voleva vincere il contratto con i gruppi di aviazione e difesa Lockheed Martin, Northrop Grumman e Draper. Nella primavera del 2019, Bezos ha mostrato al mondo un prototipo di lander con la luna blu. Non è chiaro come e quando verrà utilizzato.

Musk, che è anche CEO della casa automobilistica Tesla, ha co-fondato SpaceX con l’obiettivo finale di far viaggiare le persone su Marte. Negli ultimi anni, l’azienda ha suscitato molto scalpore lanciando missioni di prova per missili e veicoli spaziali a piena velocità.

SpaceX ha fatto la storia quando è stato il primo a far atterrare un razzo da riutilizzare dopo il lancio. Le attività di SpaceX hanno avuto l’effetto aggiunto di aumentare l’entusiasmo per i viaggi spaziali.

La NASA ha lavorato a una missione lunare dal 2007

La NASA inviò gli astronauti sulla Luna l’ultima volta nel 1972. Quell’anno terminò il programma Apollo degli Stati Uniti. Dal 2007, la NASA ha lavorato a un supplemento ad Apollo: Artemis. Per questo, la NASA ha lavorato a lungo su un nuovo razzo e una capsula di astronauti, ma l’organizzazione era ancora alla ricerca di una società commerciale che fornisse il modulo lunare.

READ  EA costa il 2021 F1 in venti paesi il doppio del suo predecessore - giochi - notizie

La navicella SpaceX non sarà la navicella in cui gli astronauti partiranno dalla Terra: per questo verrà utilizzata la capsula di Orione. Gli astronauti devono entrare in orbita con Orion, mentre i due astronauti si spostano sull’astronave.

Quindi la navicella atterra sulla superficie del corpo celeste e dopo una permanenza di circa una settimana, i viaggiatori spaziali si imbarcano nuovamente per tornare in orbita. Quindi tornano dal loro partner a Orion, e poi tornano sulla Terra.