La natura oggi | Cambiamento climatico: possiamo renderlo più divertente!

Il riscaldamento globale è forse la più grande sfida del nostro tempo. Serre come CO2 Conserva il calore del sole e rilascialo gradualmente. Ultimamente sono state lanciate sempre più serre. Poiché ci sono più gas serra nell’aria, viene trattenuto sempre più calore. Il calore non può sfuggire, quindi la temperatura sulla Terra aumenta. Quanto è grave? Beh, molto male. Può portare a condizioni meteorologiche estreme e all’innalzamento del livello del mare a causa dello scioglimento delle calotte glaciali. La temperatura aumenterà di più? Poi ci sarà una carenza globale di acqua e cibo. Non è una buona prospettiva per le generazioni future.

Importante

Allora perché non fare scelte radicalmente diverse? È stato coniato da Garrett Hardin nel suo libro The Tragedy of the Commons del 1968. Il problema con il cambiamento climatico è che tutti creiamo problemi, ma nessuno si sente responsabile della loro risoluzione. Se tutti pescassero nello stesso stagno, il numero di pesci morirebbe e tutti rimarrebbero senza raccolto. Il ‘La tragedia dei comuni’ È spiegato chiaramente in questo video. Hardin sembrava cupo. L’uomo andrà sempre per l’interesse individuale e non per l’interesse collettivo.

Fortunatamente, gli psicologi comportamentali sono più positivi. Come individuo puoi davvero fare la differenza. Così dice lo psicologo comportamentale Reint Jan Renes nel suo libro rete scritta Cosa pensano spesso le persone: non importa cosa faccio come individuo o “l’industria deve cambiare prima”. Ma la ricerca mostra che le famiglie insieme sono responsabili di circa 75% dell’anidride carbonica globale2missioni. Centro per l’ambiente Ho calcolato che la famiglia olandese media ha circa 7,5 tonnellate di CO22 Emissioni energetiche in casa e nei trasporti. Inoltre, verranno aggiunte altre 12,5 tonnellate di anidride carbonica indiretta2Emissioni in cibo, proprietà e abbigliamento, tra le altre cose. Le scelte che tutti facciamo hanno un impatto sulla CO2emissioni e quindi fare davvero la differenza.

Ma Raines va oltre. Il nostro comportamento e le nostre scelte in quanto consumatori determinano la necessità di prodotti e servizi che l’industria produce e fornisce. Se cambiamo il nostro comportamento, cambierà anche la vista. Questo rende la transizione energetica non solo un cambiamento tecnologico, ma più sociale. Dobbiamo farlo tutti insieme.

Nessuno beneficia di un clima diviso

CBS Indagare su come pensano e agiscono i Paesi Bassi quando si tratta di cambiamento climatico. C’è un divario tra il pensiero sostenibile e l’azione sostenibile. Questo divario è chiamato ‘divario climatico’. Secondo Raines, un comportamento più sostenibile significa che dobbiamo cambiare le nostre routine e i nostri meccanismi. Ciò richiede forza di volontà. E vogliamo vedere risultati immediati dai nostri sforzi. Ma con gli sforzi per il clima, potrebbero volerci decenni prima di vederne gli effetti. Lo facciamo anche non solo per noi stessi, ma soprattutto per le generazioni future.

READ  Nessuna visita alle case di cura: è ancora necessaria?

Lo psicologo del clima Jerdian de Vries è d’accordo giornale generale. “Molte persone vedono fare qualcosa per il clima come un problema”, dice. “Lo fai non appena hai tempo. Quindi mai. E se lo fai, da dove inizi? Secondo lei, lo stress è una barriera importante a comportamenti sostenibili. Ad esempio, l’ostacolo più grande per rendere le case più sostenibili è pulire la soffitta. Alla gente piace nascondersi e non fare niente”.

Divertiti e fallo

Come è cambiato ora e come si fa a convincere le persone a muoversi verso il clima? Il regista e biologo Serge Calon ha creato una piattaforma creativa per questo: 52 settimane. Organizzalo con due amici alla fine del 2020. Ogni settimana quest’anno, i partecipanti riceveranno una sfida settimanale per rendere la loro vita più sostenibile e sana. Prima dell’inizio, hanno partecipato 10.000 persone e il numero è salito a 25.000. Come ci sono riusciti? “Il potere di 52 settimane sostenibili è che rendiamo la vita più divertente e sostenibile”, afferma. “E guido le persone passo dopo passo con suggerimenti verso una vita più sostenibile. Partecipare non costa nulla e puoi unirti in qualsiasi momento. E quando finisci questa sfida settimanale, è subito fantastico. Quindi vieni immediatamente ricompensato per il tuo impegno sostenibile opera.”

Solleva il pollice e sorridi sul tuo viso

Candidato SergeSerge si definisce un positivo ambientale. “Amo molto la natura”, dice. “Non dovrebbe scomparire e sento il bisogno di lottare per questo. Ma non con il dito alzato, ma con il pollice in alto e un sorriso stampato in faccia. Voglio avere a che fare con persone con una prospettiva positiva e un senso dell’umorismo”. ”

Secondo Serge, i media e i politici spesso suggeriscono che perdiamo qualcosa se facciamo qualcosa per il clima. Si tratta sempre della parola “meno”. Guida di meno, mangia meno carne e riduci il consumo di gas. Serge: “Con 52 settimane di sostenibilità, vogliamo che le persone sperimentino che le pratiche sostenibili in realtà fanno molto. Ti senti più in forma e più sano, risparmi denaro e incontri nuove persone. Non guido più da solo. Mi sento più felice quando sono su la mia bici. In questo modo incontro spesso persone simpatiche e vedo molto del mio ambiente. Risparmio un sacco di soldi. Vivere in modo più sostenibile ti rende anche più consapevole di ciò di cui hai bisogno per essere felice”.

READ  Humberto Tan risponde ai commenti "razzisti e omofobi" di Thierry Baudette sull'AIDS

Secondo Serge, la sostenibilità ti rende davvero felice. Ricerca recente (Zawazki, Steg e Bouman, 2020) mostra che il comportamento rispettoso del clima ha un’associazione positiva con tutte le forme di felicità. “La relazione è più forte per la felicità associata a un lavoro propositivo”, afferma Serge. “Quindi, se fai qualcosa consapevolmente che ha un significato per te, diventi più felice. Rispondiamo a questo con le nostre sfide settimanali. Funziona per tutti: diventi più felice con te stesso e rendi questo mondo un posto più bello”.

Sfide settimanali creative con un tocco in più

52 settimane di sfide sostenibili Le persone trascorrono un anno a studiare scelte sostenibili che rendano la loro vita più piacevole e appagante. Serge: “Portiamo sfide settimanali creative intorno a sei temi: cibo, energia, circolarità, spazio verde, mobilità e stile di vita. Sempre con una svolta. Come la sfida settimanale orologio in quercia. Tutti conoscono i loghi di aziende famose come McDonald’s e Apple, ma quante persone vedono la differenza tra foglie di quercia e foglie di faggio? ”

Loghi e riviste aziendali
Nella Week Challenge, le persone sono state sfidate a identificare gli alberi nella loro zona. “Perdere le persone per connettersi con la natura è in realtà molto pericoloso”, afferma Serge. “Ma gli diamo un bel tocco e ti mostriamo cosa puoi fare al riguardo. Ad esempio, per il “Blue Monday”, il giorno più buio dell’anno, abbiamo creato una sfida della settimana. bagnati il ​​petto. Inizia la giornata con una doccia fredda: rinfrescante, tonificante e rispettosa dell’ambiente. Questa inversione è ciò che riguardano le nostre sfide. Questo problema esiste, ma quali sono i modi creativi e divertenti per risolvere questo problema e cosa ti dà? “

Dai un’occhiata a una quercia (fonte: 52 settimane solide)

ultime 52 settimane e poi?

L’anno ha 52 settimane e finirà presto. Come dureranno 52 settimane oltre quest’anno? “Penso che sia fantastico lavorare su questo”, dice Serge. Ma lo facciamo tutti in aggiunta al nostro lavoro retribuito. Questo è molto intenso. Posso anche immaginare che i partecipanti siano un po’ stanchi della sfida dopo aver partecipato per un anno. Questo è il motivo per cui vogliamo indagare su come andremo l’anno prossimo. Sicuramente continueremo, ma in che forma vedremo. Abbiamo imparato molto quest’anno. Sarebbe bello se potessimo usare questa conoscenza come pacchetto educativo per le scuole primarie. Perché la natura spesso rimane debole lì e gli insegnanti sono spesso molto impegnati. O negli affari, che potrebbe anche consumare un po’ della nostra gioia creativa. Come azienda, come fai a far vivere i tuoi dipendenti in modo più sano e sostenibile in modo divertente? “

READ  Corona per la seconda volta? Zero possibilità di ammalarsi gravemente

67esimo posto tra le 100 aziende più sostenibili

“Ora siamo nella settimana 41”, conclude Serge. “Ci siamo divertiti molto a realizzare noi stessi le sfide settimanali. Abbiamo anche ricevuto molti feedback positivi dai partecipanti. Circa 25.000 persone stanno ora ricevendo le nostre sfide settimanali. Quanto sarebbe bello se potessimo cambiare questi numeri prima della fine dell’anno e 52.000 persone hanno partecipato? Di recente abbiamo raggiunto il 67° posto nella lista. Le 100 migliori aziende sostenibili di Trouw Penso che non esistessimo in questo periodo l’anno scorso Sono molto orgoglioso di ciò che abbiamo raggiunto Abbiamo dimostrato che è davvero possibile sfuggire al divario climatico Vorremmo utilizzare questa esperienza in modo più ampio Non vediamo l’ora di rendere i Paesi Bassi più sostenibili e divertenti.”

Dai al tuo cuore verde (fonte: 52 settimane sostenibili)

curioso?

Nel video qui sopra, Serge, Caro e Ivo danno alcuni consigli su come la tua organizzazione può lasciare andare il suo nucleo verde e far vivere le persone in modo più sostenibile. Vuoi altri consigli su come coinvolgere 25.000 persone o vuoi ascoltare la storia di 52 Settimane Sostenibili dagli stessi imprenditori? Allora vieni nel loro laboratorio Atlante ambiente di vita Martedì 26 ottobre. Iscriviti al workshop Più di 52 settimane sostenibili: come puoi convincere con leggerezza le persone a vivere in modo più sostenibile?

Vuoi saperne di più su 52 Settimane Sostenibili?

uno sguardo a 52wekenduurzaam.nl. Non sei coinvolto in? Sfide della settimana? Non preoccuparti, puoi partecipare in qualsiasi momento. Oppure fai sfide retroattive settimanali, anche questo è possibile!

maggiori informazioni?

  • Sul sito web di Serge puoi leggere di più su altri progetti a cui ha lavorato, come Groene Lopers, Tiny Forest e Klompenpaden.
  • a partire dal Reid di Victoria Van Rent Jean Renes È possibile fare riferimento al sito Web dell’Università di Scienze Applicate di Amsterdam.

Testo: Jeanine Brand, Atlante ambiente di vita
Foto: 52wekenduurzaam
Infografica: Centro per l’ambiente

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24