La Turchia ferma la sua opposizione all’adesione di Svezia e Finlandia alla NATO | All’estero

Il presidente turco Erdogan ei leader di Finlandia e Svezia si sono incontrati a lungo martedì al vertice della NATO a Madrid. Successivamente, i tre paesi hanno firmato un documento con accordi di sicurezza.

I paesi scandinavi vogliono aderire alla NATO a causa della guerra in Ucraina. Di recente hanno presentato una domanda formale di adesione e la Turchia è stato l’unico stato membro che si è opposto alla domanda perché questi paesi avrebbero ospitato combattenti curdi del PKK. Durante i difficili negoziati, i turchi, tra l’altro, hanno chiesto alla Svezia di revocare l’embargo sulle armi e di intensificare la lotta al terrorismo.

Ora che il blocco turco è finito, possono iniziare i negoziati di adesione. Un diplomatico si aspetta che questi colloqui non durino più di un giorno. Dopotutto, Finlandia e Svezia soddisfano ampiamente le condizioni per entrare a far parte dell’alleanza.

“L’adesione della Finlandia e della Svezia alla NATO fa bene alla Finlandia e alla Svezia, alla NATO e alla sicurezza europea”, ha affermato con soddisfazione il Segretario generale Stoltenberg. Di recente il norvegese è intervenuto personalmente nelle trattative. Per il presidente russo Vladimir Putin l’uva è acida: sta ottenendo più Nato al confine.

Il ministro Wopke Hoekstra (Affari esteri): “Ottima notizia che tutti gli alleati si sono ora uniti a Finlandia e Svezia nell’adesione alla NATO. È molto positivo che questo passo venga compiuto, soprattutto ora che l’unità è così importante”.

READ  Un agricoltore belga si trasferisce al confine con la Francia | all'estero

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24