L'“auto arrabbiata” è in aumento: sta influenzando il nostro comportamento alla guida? | Notizie RTL

Potresti aver notato che molte nuove auto al giorno d'oggi hanno un design più elegante. Secondo gli esperti ciò significa che il “volto amico” delle automobili sta scomparendo e che negli ultimi anni sono sembrate un po' più “arrabbiate”. Ciò influisce sul nostro comportamento di guida?

“In generale, si potrebbe dire che le auto stanno diventando sempre più 'arrabbiate'”, afferma Frank Jacobs di Autoweek. Le cosiddette “auto arrabbiate” spesso condividono le stesse caratteristiche. “I SUV hanno spesso il muso alto. I fari sono allargati, o 'smerlati', per ottenere l'effetto toro. Alcune persone mettono adesivi sui fari per farli sembrare più arrabbiati. Questo dà un effetto specchio interno, perché con i fari Trucchi: Nello specchietto retrovisore stai pensando: togliti di mezzo.

violento

Lo psicologo dei consumatori Patrick Wessels è d'accordo. “Se guidi in modo più aggressivo, spesso non è perché stai guidando più forte, ma perché le persone che vedono la tua auto nello specchietto interno pensano che tu stia guidando in modo aggressivo. Ciò influisce sul resto del traffico.”

“In generale, le auto non sembrano amichevoli”, continua Wessels. “Ma ora noti che è più moderno, in parte grazie all'elettricità. Tutto è più compatto, non necessariamente più comodo o amichevole.” Secondo gli esperti può essere paragonato a case strettamente arredate. “È molto stereotipato, ma una casa che sembra elegante in un museo non è necessariamente molto attraente e confortevole. Quando si progettano automobili in modo più rigoroso, c'è il rischio che sembrino un po' più austere.”

Nuovo corso

I marchi spesso scelgono consapevolmente un design più elegante (o “più arrabbiato”). “Ogni marchio crea il proprio linguaggio di design”, afferma Jacobs. “Le linee larghe e le convenzioni sono state stabilite su una nuova strada. Un buon esempio è la Renault: queste auto erano già vuote quindici anni fa. Intorno al 2010, un designer olandese è subentrato e ha inventato linee molto stabili ed eleganti. Con questa Renault è è diventato “Un vero successo”.

READ  Intel lancia il processore grafico desktop Arc A580 - Computer - Notizie
Immagine © Edity NL
Renault Twingo del 2012 e Renault Rafale del 2024.

Secondo i giornalisti automobilistici, ad esempio, le persone “forti” spesso scelgono le auto BMW. “Oppure sono persone che vogliono essere viste come forti”, spiega Jacobs. “Le BMW sembrano comunque sempre molto aggressive, e questo è il Pitbull di questo mondo. Ovviamente bisogna stare attenti agli stereotipi, ma in generale puoi indovinare la personalità di qualcuno in base alla sua auto.” Anche Porsche e Audi hanno un'immagine più “cool”. “In generale, le auto tedesche sono un po’ più compatte”.

Carino

I veicoli più “empatici” invece si riconoscono, tra l’altro, dalla loro rete. “La griglia di un'auto può essere divertente”, afferma Jacobs. “Ad esempio, la griglia è in realtà la faccina sorridente di Mazda. I fari più grandi rendono gli occhi più belli.” Anche la Fiat sembra più amichevole. “La Fiat mi guarda e mi abbraccia”, dice Jacobs. “La Fiat 500, per esempio: che bella macchina. Lo stesso vale per la Mini. È pensata più per un pubblico femminile. Anche se ovviamente questi sono stereotipi, perché chiunque può comprare qualsiasi tipo di macchina.”

Mini ha dimostrato per anni che le cose possono essere fatte diversamente, e Wessels è d’accordo. “Molte donne si sentono attratte da questo.” Ciò è in parte dovuto al fatto che la pubblicità risponde in modo diverso ai bisogni degli uomini e delle donne. “Gli uomini usano un carattere diverso che è molto 'spigoloso'. Le donne vedono le lettere con meno angoli. Gli uomini sottolineano anche: 'Puoi accelerare velocemente con questa macchina.' Per le donne, è: 'Puoi migliorare il mondo con questa macchina elettrica .””

READ  WhatsApp porta la migrazione della chat da iOS ad Android su Pixel e nuovi telefoni

La rabbia della strada

Resta la questione se sia davvero così. Le auto più amichevoli renderanno almeno il traffico più silenzioso. “Se tutti avessero una bella macchina, questa potrebbe risolvere il 10% della rabbia al volante”, afferma Wessels. “Ma il 90% del problema è semplicemente stare da soli in macchina e spostarsi rapidamente dal punto A al punto B.”

Una Volvo 144 degli anni '70 e una Volvo XC60 del 2018.Immagine © Edity NL
Una Volvo 144 degli anni '70 e una Volvo XC60 del 2018.

Ti è piaciuto questo articolo? Quindi premere Qui Per saperne di più da Editie NL. Seguici anche tu Instagram E Facebook.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24