Le aziende americane pagano le spese di viaggio per i dipendenti che vogliono abortire | Attualmente

Le principali aziende statunitensi come Disney, JP Morgan, Amazon e Meta pagheranno le spese di viaggio dei dipendenti che devono recarsi in un altro stato per abortire. Venerdì scorso, il diritto all’aborto è stato abrogato a livello nazionale negli Stati Uniti, consentendo agli stati di decidere da soli se è consentito o meno.

Corte Suprema degli Stati Uniti Stabilito Venerdì quell’aborto non è più un diritto negli Stati Uniti. L’aborto è ora illegale in nove stati – tutti stati in cui i repubblicani sono al potere – e altri 12 lo stanno vietando. Ciò significa che le donne in quegli stati devono viaggiare lontano se vogliono abortire.

Per mantenere la possibilità di intervento, alcune aziende hanno già accettato di pagare le spese di viaggio. La Disney ha detto ai suoi 80.000 dipendenti in Florida, dove l’aborto è stato vietato da questo fine settimana, di riconoscere l’impatto della sentenza e fornire ai lavoratori un “accesso esteso” a cure sanitarie a prezzi accessibili. Non importa dove vive il dipendente.

La banca d’investimento JPMorgan paga anche tutte le spese di viaggio per le procedure mediche, compresi gli aborti, secondo un’e-mail inviata all’agenzia di stampa. Reuters Può essere visto.

Altre società che hanno fatto annunci simili includono Goldman Sachs, la società madre di Facebook Meta, il produttore di jeans Levi Strauss e le compagnie di taxi Lyft e Uber.

Amazon, Yelp e Citigroup, tra gli altri, avevano precedentemente affermato che avrebbero coperto le spese di viaggio per un aborto.

READ  Il capo di Amnesty Ucraina si dimette tra l'insoddisfazione per l'indagine "unilaterale".

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24